AdEPP all’avanguardia sul nuovo codice degli appalti

I tecnici delle Casse di Previdenza hanno partecipato, lo scorso 17 febbraio,  al seminario sul nuovo codice degli appalti, la qualificazione delle stazioni appaltanti e le linee guida dell’Autorità anti corruzione. L’evento ha chiuso un ciclo di cinque incontri formativi.

Il Direttore Ufficio affari giuridici e precontenzioso dell’Anac, Maria Luisa Chimenti, intervenendo al seminario conclusivo, ha sottolineato come “il raggiungimento dei requisiti richiesti per una sempre maggiore qualificazione delle stazioni appaltanti debbano essere al centro delle azioni future”. “Le sinergie che AdEPP sta attuando nella gestione acquisti e nella creazione di un albo fornitori unico vanno in questa direzione”, ha concluso la dottoressa Chimenti.

Era presente anche il capo ufficio legislativo del Ministero infrastrutture e trasporti, Antonella Nicotra, che ha fatto riferimento ad un Dpcm in uscita che conterrà tutte le indicazioni relative alla qualificazione degli enti delle stazioni appaltanti e delle centrali di committenza. “E’ importante che le stazioni appaltanti si aggreghino – ha detto Nicotra –  altrimenti secondo le nuove regole non potranno espletare le procedure d’acquisto”.

“Il seminario di oggi chiude il ciclo di incontri  – ha infine chiarito il senior advisor dell’AdEPP, Francersco Verbaro –  che l’Associazione ha messo in campo per le proprie Casse rispondendo all’esigenza di formazione necessaria a raggiungere quei requisiti di professionalità delineati dalle norme sugli appalti. Altri progetti sono in fase di ultimazione per costruire sinergie in materia di programmazione, gestione acquisti e creazione di un albo fornitori a livello di AdEPP che le Casse potrebbero decidere di utilizzare ”.

I tecnici e i responsabili acquisti e appalti delle Casse di previdenza che hanno partecipato ai seminari riceveranno la certificazione che attesterà il raggiungimento dei requisiti richiesti.