Cipag. Buono “Cambiamento all’insegna della previdenza attiva”

44

La Cassa Geometri ha avviato e consolidato nel corso degli anni molte misure rivolte al welfare attivo. Grande attenzione all’accesso dei giovani alla professione che, nei primi 5 anni di iscrizione, possono godere di contributi più bassi con una riduzione di un quarto del contributo soggettivo per i primi 2 anni e di metà per gli altri 3; questa agevolazione iniziale, però, non incide in alcun modo sulla prestazione pensionistica finale perché la contribuzione versata per questi 5 anni viene calcolata come se fosse stata versata per intero.

Obiettivo primario della nuova gestione della Cassa è portare avanti un programma di cambiamento all’insegna della previdenza attiva, che garantisca al professionista un’assistenza costante, sia durante il suo percorso lavorativo, sia dopo la cessazione della professione – dichiara il Presidente Diego Buono – La prerogativa della Cipag  è realizzare una forma di previdenza che sia adeguata, sostenibile e intergenerazionale. Per renderla possibile, abbiamo messo in campo già da tempo iniziative che agevolino i più giovani nella costruzione di un percorso professionale e previdenziale, attraverso riduzioni dei contributi da versare e incentivi alla formazione, e abbiamo adottato soluzioni a supporto di iscritti e pensionati, tra le quali la polizza sanitaria integrativa che abbiamo rinnovato per essere sempre più al fianco degli iscritti e rispondere  ancora di più alle loro esigenze in termini di cura e prevenzione” .

Una polizza che dal prossimo 15 aprile  la Cassa offrirà gratuitamente a tutti gli iscritti e ai pensionati in attività con un forte ampliamento delle prestazioni e con l’inserimento della prevenzione e della copertura dell’indennità da non autosufficienza.  In favore degli iscritti, dei superstiti e dei pensionati attivi che si trovano in particolari condizioni di bisogno determinate da invalidità temporanee, è prevista l’erogazione di provvidenze straordinarie.

Ma l’elenco delle azioni messe in campo per i propri iscritti è lungo e scorrendolo si ha l’idea precisa di cosa intenda la Cassa dei geometri per welfare attivo,  integrato ed allargato.

Da sottolineare, infatti, che la CIPAG offre anche l’assicurazione professionale gratuita per il primo anno, incentivi per i corsi di specializzazione pari al 50% del totale per gli under 35 con un investimento medio annuo di circa 600.000 euro, la Pec, sempre gratuita, e l’acquisto della firma digitale a condizioni agevolate.

Sul fronte dell’accesso al credito, grazie agli accordi con la Banca Popolare di Sondrio,  la Cassa mette a disposizione degli iscritti  il prestito per l’attività professionale, il prestito personale ed il mutuo a condizioni vantaggiose. Inoltre l’iscritto può usufruire della Carta Geometri  che consente di versare i  contributi alla Cassa, ottenere finanziamenti e pagare gli acquisti ratealmente.

Ed infine, leggendo le iniziative in programma scopriamo, oltre ai contributi a sostegno dei collegi e degli iscritti colpiti da eventi calamitosi, le tutele indirizzate alla maternità. Per le professioniste madri, infatti, nella media reddituale – che si calcola per tutti gli iscritti sui migliori 30 redditi dichiarati negli ultimi 35 anni – è possibile escludere due anni per ogni figlio (fino ad un massimo di 25 anni), consentendo quindi di accedere ad una prestazione pensionistica più alta.