Torna “Welfare, che impresa!”

3

Il concorso mira a premiare e supportare i migliori progetti di Startup sociali – già costituite o ancora da costituire – capaci di ripensare il sistema di Welfare nei seguenti settori:

  • agricoltura sociale
  • valorizzazione del patrimonio culturale, paesaggistico e dell’ambiente
  • circular economy
  • servizi alla persona e welfare comunitario

I progetti presentati dovranno generare impatto sociale e occupazionale, avere una connotazione fortemente tecnologica, creare rete sul territorio, essere scalabili, replicabili ed economicamente sostenibili.

Chi può partecipare

Welfare, che impresa!” si rivolge a Startup sociali, intese come organizzazioni non profit con esclusiva finalità sociale o benefica, che rientrino in uno dei seguenti casi:

Startup costituite da non più di 5 anni o Startup da costituirsi fermo restando l’obbligo di costituirsi entro 6 mesi dalla data di proclamazione dei vincitori

 La partecipazione è aperta fino alle ore 12.00 del 18 aprile 2019.

Le idee progettuali in concorso saranno valutate da una giuria di esperti che selezionerà 12 finalisti, fatta salva la possibilità di ammettere alla fase successiva ulteriori idee progettuali. A seguire, ma comunque non oltre giugno 2019, la giuria selezionerà i 4 vincitori del concorso.

I premi

l Concorso premierà le quattro migliori idee progettuali per le categorie NORD, CENTRO ITALIA e SUD ITALIAche si aggiudicheranno, ciascuna:

– un premio in denaro di 20.000 euro messo a disposizione rispettivamente da Fondazione Italiana Accenture, Fondazione Bracco, Fondazione Snam e Fondazione con il Sud;

– un finanziamento fino a 50.000 euro, a tasso 0%, della linea UBI Comunità per soggetti non profit, insieme a un conto non profit online gratuito;

– un percorso di incubazione o accelerazione della durata di 4 mesi, del valore di 5.000 euro, da parte di uno dei partner PoliHub, G-Factor, Hubble Acceleration Program, SocialFare e Campania NewSteel.

La formazione

Partecipare a “Welfare, che impresa!” offre l’opportunità di acquisire nuove competenze utili a migliorare la propria capacità progettuale, attraverso un ricco percorso formativo. Nello specifico i partecipanti avranno l’opportunità di accedere a un percorso online di formazione su:

  • Welfare di comunità
    • Introduzione alla digital social innovation
    • Scenari di open innovation
    • Misurazione dell’impatto sociale
    • Risorse finanziarie e fundraising
    • Elevator pitch e business plan.

Inoltre, i 12 team finalisti si aggiudicheranno la partecipazione a un workshop formativo di 2 giornate, finalizzato a mettere a punto la propria proposta progettuale.

Al termine del workshop formativo, le organizzazioni finaliste saranno supportate attraverso un’attività di mentorship, basata su un rapporto di affiancamento one-to-one da remoto e finalizzata alla strutturazione del pitch per l’evento finale.

 

Per scaricare il programma e il regolamento cliccare su https://welfarecheimpresa.ideatre60.it/