Venture Capital. Anedda “Investimento strategico ma preservare capitale”

Dal palco delle Officine Grandi Riparazioni di Torino, nei giorni, il Ministro del lavoro e delle Politiche sociali nonché del Mise, Luigi Di Maio ha lanciato il suo progetto di riordino dell’investimento pubblico sulle startup. La novità principale riguarda il progetto di un Fondo Nazionale Innovazione, che potrebbe partire il prossimo maggio, con una dotazione di due miliardi di euro.

“L’impatto del Fondo Nazionale Innovazione – ha detto Di Maio – lo vedremo nei prossimi anni. Siamo partiti concentrando le forze sulla Cassa Depositi e Prestiti. Puntiamo direttamente a un miliardo e con le misure aggiuntive e gli sgravi fiscali ci aspettiamo due miliardi. Speriamo che questo provochi un aumento del numero di fondi di venture capital italiani, attrarre fondi stranieri, moltiplicare le opportunità per innovatori italiani. Questo fondo è strategico per l’economia, per il paese e per far restare i talenti italiani e attrarne dall’est”.

Invitate al lancio del progetto anche le Casse di Previdenza private. Il Presidente dell’AdEPP e dell’Enpam, Alberto Oliveti, presente all’evento, nei giorni precedenti, intervistato da Simona D’Alessio, aveva dichiarato che il 4 marzo nel capoluogo piemontese andava “ad ascoltare e a capire”, in linea con “l’attenzione che stiamo dimostrando nei confronti dell’innovazione”, soprattutto a beneficio dei giovani professionisti iscritti alle Casse

“Può fare la differenza la capacità di investire in modo strategico le risorse previdenziali, anche aderendo ad iniziative di investimento strategico, quale quelle legate al mondo del Venture Capital, in cui – tra l’altro – la Cassa, seppure con importi ridotti, già oggi investe. E’ chiaro – sottolinea il Presidente della Cassa dei dottori commercialisti, Walter Anedda – che ogni decisione in merito non può prescindere dall’obbiettivo primario di preservare il capitale investito, posto che le risorse impiegate sono risparmio previdenziale e la finalità della Cassa è quello di pagare pensioni e fare assistenza.”