La Lombardia per i Liberi Professionisti. Via al bando

215

Sostenere la sperimentazione e l’adozione di soluzioni innovative nei processi, prodotti e le formule organizzative, oltre che l’industrializzazione dei risultati della ricerca, questi gli obiettivi del bando pubblicato dalla Regione Lombardia, aperto anche ai liberi professionisti. Le aree individuate dal finanziamento sono: aerospazio, agroalimentare, eco‐industria, industrie creative e culturali, industria della salute, manifatturiero avanzato, mobilità sostenibile.

Il finanziamento concesso è a medio termine e copre fino al 100% della spesa del progetto per un importo compreso tra i 100.000 e 1 milione di euro per una durata tra i 3 e i 7 anni.

Ma vediamo nel dettaglio:

CHI PUO’ PARTECIPARE:

Possono presentare domanda

  1. a) PMI,
    – aventi Sede operativa attiva in Lombardia o che intendano costituire una Sede operativa attiva in Lombardia entro e non oltre la stipula del contratto di Finanziamento;
    – già costituite e iscritte al Registro delle imprese e dichiarate attive alla data di presentazione della domanda; le imprese non residenti nel territorio italiano devono essere costituite secondo le norme del diritto civile e commerciale vigenti nello Stato di residenza dell’Unione Europea e iscritte nel relativo Registro delle imprese;
  2. b) Liberi Professionisti (sempre in forma singola, anche per conto di uno studio associato nel limite massimo di un libero professionista per studio associato) che abbiano eletto a Luogo di esercizio prevalente dell’attività professionale uno dei Comuni di Regione Lombardia e che, per tale attività professionale, risultino iscritti all’albo professionale del territorio di Regione Lombardia del relativo ordine o collegio professionale o aderenti a una delle associazioni professionali iscritte nell’elenco tenuto dal Ministero dello Sviluppo Economico (elenco Mise).

CARATTERISTICHE DELL’AGEVOLAZIONE:

Viene concesso nella forma tecnica di un finanziamento a medio termine erogato a valere sulla linea;
può concorrere sino al 100% della spesa complessiva ammissibile del Progetto e per un importo compreso tra Euro 100.000 e Euro 1.000.000;
la durata è compresa tra i 3 ed i 7 anni, di cui massimo 2 di preammortamento;

Il tasso nominale annuo di interesse applicato alle risorse della Linea è fisso e pari allo 0,5%;è concesso ed erogato ai sensi del Regolamento di esenzione (UE) n. 651/2014;•

COME PARTECIPARE:

La domanda di partecipazione deve essere presentata esclusivamente on line sulla piattaforma Bandi online raggiungibile all’indirizzo www.bandi.servizirl.it dalle ore 12:00 del 6 giugno 2019.

Tutti i dettagli relativi alla procedura guidata di presentazione delle domande sono definiti nel Manuale appositamente predisposto, già reso disponibile all’interno del Sistema informativo.

Prima di presentare domanda di partecipazione al Bando, il soggetto richiedente deve:

registrarsi (fase di registrazione) al fine del rilascio delle credenziali di accesso al Sistema Informativo;
provvedere alla fase di profilazione sul predetto sito;
attendere la validazione; i tempi di validazione potranno richiedere, a seconda della modalità di registrazione e profilazione utilizzata, fino a 16 ore lavorative.

La Linea, attuata tramite procedimento valutativo a sportello, rimarrà aperta sino ad esaurimento della dotazione finanziaria e comunque non oltre il 31 marzo 2021.

CONTATTI:

Il Bando con i relativi allegati, approvato con decreto n. 6660/2019, è pubblicato sul B.U.R.L., su bandi online www.bandi.servizirl.it, sul sito della Programmazione Europea (www.ue.regione.lombardia.it) e sul sito del Gestore (www.finlombarda.it).

Per le richieste di assistenza alla compilazione on-line e per i quesiti di ordine tecnico sulle procedure informatizzate è possibile contattare il Call Center di Lombardia Informatica al numero verde 800.131.151 operativo da lunedì al sabato, escluso i festivi:

dalle ore 8.00 alle ore 20.00 per i quesiti di ordine tecnico
dalle ore 8.30 alle ore 17.00 per richieste di assistenza tecnica

Si comunica che il numero del CUP da inserire nella dicitura da esporre sulle fatture/ documenti giustificativi originali relativi al FRIM FESR 2020 Ricerca & Sviluppo è il seguente:E49I16000380009.