Ue. Call sui dati genomici. Ruolo dell’intelligenza artificale

19
Aprirà il 19 novembre e scadrà il 22 aprile del 2020 la call europea dal titolo “All for Genomics and Personalised Medicine”. Diverse iniziative nazionali e regionali supportano già la messa in comune di dati genomici e di altri dati sanitari per promuovere la ricerca e la medicina personalizzata. Il prossimo passo è quello di utilizzare le infrastrutture e le iniziative esistenti per lo sfruttamento riuscito dei dati genomici per facilitare la medicina personalizzata.
La sfida è dimostrare il potenziale e i vantaggi delle tecnologie di intelligenza artificiale per identificare nuove conoscenze, supportare la ricerca clinica e il processo decisionale collegando i pertinenti repository genomici europei, garantendo nel contempo la piena conformità alla legislazione sulla protezione dei dati e ai principi etici.
Priorità trasversali
Il presente invito si rivolge a tecnologie e soluzioni multidisciplinari in materia di salute e cura, con particolare attenzione all’intelligenza artificiale, al calcolo ad alte prestazioni e alla sicurezza informatica per garantire la riservatezza dei dati, la sicurezza e la protezione delle infrastrutture sanitarie e assistenziali. Risponde alla necessità di soluzioni basate sulle TIC sicure e orientate all’utente nella rilevazione precoce del rischio e interventi con approcci di big data che consentano l’aggregazione di una varietà di fonti di dati nuove ed esistenti come cartelle cliniche, registri, piattaforme sociali e altri ambienti ambientali, fisiologici e dati comportamentali, compresi i dati provenienti da piloti su larga scala in ambienti di vita intelligenti. Il presente invito contribuirà alle aree di interesse su “Digitalizzare e trasformare l’industria e i servizi europei” e “Promuovere l’efficacia dell’Unione della sicurezza”.
Campo di applicazione
Le proposte dovrebbero dimostrare il potenziale e i benefici delle tecnologie di intelligenza artificiale per far progredire la ricerca e la medicina personalizzata attraverso il collegamento di dati e repository di genomica pertinenti, in base a requisiti organizzativi, regolamentari, di sicurezza, etici e tecnici adeguati.
Le proposte dovrebbero sviluppare e testare soluzioni di IA per collegare i repository di genomica in tutta l’UE, comprese banche di “-omica” e dati relativi alla salute, bio banche e altri registri (compresi ad esempio i registri delle malattie rare), al fine di sostenere la ricerca clinica e il processo decisionale. Combinando i dati genomici sequenziati e altri dati medici, medici e ricercatori possono comprendere malattie migliori a livello personale e determinare il trattamento più appropriato per una determinata persona.
L’obiettivo dovrebbe essere quello di ridurre l’onere delle malattie per le quali esiste un trattamento e di applicare tali trattamenti in un modo più mirato, per identificare nuove evidenze sul valore predittivo delle soluzioni di IA e per migliorare la capacità diagnostica, ad esempio per prevalenza rara o bassa e malattie complesse.
Le proposte dovrebbero dimostrare il potenziale per costruire un repository distribuito su larga scala di dati genomici pertinenti e altri dati medici che consentano di avanzare la convalida delle nuove intuizioni clinicamente efficaci supportate attraverso soluzioni di IA.
Dovrebbero inoltre garantire il rispetto delle pertinenti norme sulla privacy, la sicurezza informatica, le norme etiche e legali. Gli aspetti di sesso e genere dovrebbero essere considerati in modo appropriato. La European Open Science Cloud Initiative (EOSC) può facilitare l’accesso dei ricercatori alle più recenti tecnologie di gestione dei dati, alle strutture di calcolo ad alte prestazioni per elaborare e analizzare i dati e all’elenco europeo dei servizi ICT di Open Science Cloud garantendo al contempo la sicurezza e la protezione dei dati.
La Commissione ritiene che le proposte che richiedono all’UE fino a 10 milioni di EUR consentirebbero di affrontare adeguatamente questa sfida specifica.Tuttavia, ciò non preclude la presentazione e la selezione di proposte che richiedono altri importi.
Impatto previsto
La proposta dovrebbe fornire indicatori adeguati per misurare i suoi progressi e l’impatto specifico nei seguenti settori:
Supportare lo sviluppo e la sperimentazione di tecnologie di intelligenza artificiale sulla genomica e altri repository collegati di dati di genetica e salute per identificare nuove conoscenze, supportare la ricerca clinica e il processo decisionale, portando a risultati più affidabili e significativi per il progresso della ricerca e della medicina personalizzata.
Promuovere la condivisione di dati e infrastrutture per la prevenzione e la ricerca di medicina personalizzata, concretamente una rete europea sulla genomica, cercando di collegarla alle iniziative in corso di “-omica” e di mappatura delle cellule umane.
Efficacia delle tecnologie di intelligenza artificiale per la genomica e la medicina personalizzata.
Misurare i risultati sanitari basati sul valore per i pazienti per la valutazione dell’impatto su come la genomica, la medicina personalizzata e i risultati dei pazienti possono aiutare a implementare l’assistenza sanitaria basata sul valore in Europa.
Contribuire allo sviluppo di specifiche tecniche per l’accesso sicuro e lo scambio transfrontaliero di set di dati genomici e di altra natura e di salute in Europa a fini di ricerca.
Facilitare l’interoperabilità dei registri pertinenti (compresi ad esempio i registri delle malattie rare) e le banche dati a sostegno della genomica e della ricerca di medicina personalizzata.
Supportare la messa in comune di dati e risorse sulla salute in tutta l’UE e dimostrare i benefici per il progresso della ricerca, la prevenzione delle malattie e la medicina personalizzata.
Contribuire agli standard per la generazione, l’analisi, la privacy e la condivisione di dati genomici genomici e associati a dati clinici e altri fenotipi, inclusi dati auto-riportati, dati da indossare, omiche e imaging.
Contribuire alla European Cloud Initiative, in particolare fornendo dati aperti e riutilizzabili per la prevenzione, la genomica e la ricerca di medicina personalizzata.
Aumentare la fiducia degli utenti (operatori sanitari e pazienti) e di altre parti interessate sulle soluzioni di IA per elaborare e collegare i dati della genomica con altri dati relativi alla salute e alla salute per un migliore processo decisionale e risultati sulla salute dei pazienti basati sul valore.