A Genova prima donna sub tra i carabinieri

64

(ANSA) – GENOVA, 12 DIC – Prima carabiniera sub. A ottenereil primato è stata Lorena Gaudiano che ha ricevuto il brevettoinsieme al collega Davide Crupi, presso il comando legioneLiguria. Un percorso lungo e faticoso quello per entrare nellaspecialità più longeva dell’Arma. Agli aspiranti carabinierisubacquei vengono chiesti grande preparazione fisica,impeccabile condizione sanitaria, elevatissima capacità diautocontrollo e buona acquaticità e pratica nuoto. L’addestramento viene superato da pochi: negli ultimi annisolo 66 aspiranti su 1.072 hanno portato a termine il percorso.I sub dell’arma devono prima superare le selezioni fisico -attitudinali, con prove ginniche, di corsa, nuoto e acquaticitàa Genova e per poi passare alle visite mediche presso l’ospedalemilitare di La Spezia.In un secondo momento chi rimane accedealla prima fase del corso di formazione della durata di un meseper potere poi accedere alla fase successiva al Comsubin(Comando Subacquei ed Incursori) della Marina militare italiana.Gli idonei ritornano per un mese al Centro subacquei per unaterza e ultima sessione di formazione per affinare le capacitàsubacquee ed apprendere le tecniche e le procedure d’immersionedell’Arma. I due nuovi sub verranno assegnati a uno dei seinuclei carabinieri subacquei (Genova, Roma, Pescara, Napoli,Messina e Cagliari).Tra i compiti che svolgeranno, quello diricerca e repertamento di polizia giudiziaria, soccorso in zonealluvionate, tutela dei beni storici e archeologici e lasalvaguardia dell’ambiente. (ANSA).