Cc ucciso:bendarono americano,2 militari a rischio processo

24

(ANSA) – ROMA, 18 DIC – Rischio processo per due carabinieriaccusati, a seconda delle posizioni, di avere bendato ChistianGabriel Natale Hjorth, mentre era in stato di fermo in unacaserma di via in Selci per la vicenda di Mario Cerciello Rega,il carabiniere ucciso a Roma nel luglio scorso, e scattato unafoto poi diffusa. La Procura di Roma ha chiuso le indagini, attoche precede la richiesta di rinvio a giudizio, nei confronti didue militari dell’Arma in servizio all’epoca dei fatti in via inSelci. In particolare i pm di piazzale Clodio, coordinati dalprocuratore Michele Prestipino e dall’aggiunto Nunzia D’Elia,contestano al carabiniere Fabio Manganaro l’accusa di misura dirigore non consentita dalla legge per avere bendato il giovanecaliforniano, mentre al collega Silvio Pellegrini il reato abusod’ufficio e pubblicazione di immagine di persona privata dellaliberta’ per avere scattato la foto, poi diffusa.