Cinema: i 500 top di Variety, primo Robert Iger (Disney)

53

(ANSA) – ROMA, 19 DIC – Robert Iger, il ceo della WaltDisney, il leader dell’operazione che ha integrato la Fox nellamajor di Topolino e lanciato la piattaforma Disney+, è l’uomopiù potente dell’industria dello spettacolo da 2.2 trilioni didollari. E’ al top della classifica Variety500 che, alla terzaedizione, ha selezionato le persone più influenti. Al secondoposto una donna, Shari Redstone, presidente di Viacom Cbs, laseconda generazione dei Redston alla guida dell’imperomediatico. Al terzo Tyler Perry, fondatore dell’omonima societàche nel 2019 ha realizzato nell’ex base dell’esercito ad Atlantaun gigantesco studio di produzione. Tra gli italiani nellaVariety500 Andrea Scrosati, ex capo di Sky Italia, è inclassifica per il terzo anno consecutivo: è COO (chief operatingofficer) di Fremantle dalla fine del 2018. Da quando è inFremantle, scrive Variety, sta stringendo collaborazioni comequella firmata a giugno con il produttore di "Catch 22" e "TrueDetective", Richard Brown. La seconda serie ambientata inVaticano di Sorrentino, "The New Pope", prodotta da TheApartment Pictures e Wildside (entrambe parte del gruppoFremantle), andrà in onda in Italia su Sky Atlantic il 10gennaio e negli USA su HBO il 13 gennaio. In classifica MarcoBassetti, Riccardo Tozzi, Raffaella Leone, Alberto Barbera,Paolo Del Brocco, Guglielmo Marchetti (new entry con Notorius),Carlo Chatrian, Pier Silvio Berlusconi, Paolo Vasile (ceoMediaset Spagna). (ANSA).