Ue. Non c’è accordo sul Bilancio a lungo temrine

42

Il 20 e 21 febbraio i capi di Stato o di governo dell’UE si sono riuniti a Bruxelles per discutere del bilancio a lungo termine dell’UE per il periodo 2021-2027. Al termine di intensi negoziati sono emerse chiaramente l’impossibilità di raggiungere un accordo e la necessità di disporre di più tempo.

“Abbiamo lavorato alacremente per cercare di conciliare le diverse preoccupazioni, i diversi interessi e i diversi pareri sul tavolo. Ma abbiamo bisogno di più tempo.”

Charles Michel, presidente del Consiglio europeo

Tra le principali questioni in gioco nelle discussioni figurano:

  • il livello complessivo
  • i volumi dei principali settori d’intervento
  • il finanziamento, comprese entrate (risorse proprie) e correzioni
  • condizionalità e incentivi

Il presidente Charles Michel consulterà i leader dell’UE sulle modalità di avanzamento dei lavori.

Dichiarazione sulla situazione in Siria

In risposta alla tragedia in atto a Idlib, in Siria, il Consiglio europeo ha rilasciato una dichiarazione in cui invita tutti gli attori a cessare immediatamente le ostilità.

La ripresa dell’offensiva militare da parte del regime siriano e dei suoi sostenitori a Idlib, che sta causando enormi sofferenze umane, è inaccettabile. (…) L’UE esorta tutte le parti del conflitto a rispettare appieno i loro obblighi a norma del diritto internazionale umanitario e del diritto internazionale dei diritti umani e a consentire l’accesso umanitario diretto e senza restrizioni a tutte le persone in stato di bisogno.

Dichiarazione del Consiglio europeo sulla situazione a Idlib