Cassazione, infondato obbligo dimora per sindaco Bibbiano

64

(ANSA) – ROMA, 14 GEN – Non c’erano gli elementi per imporrela misura coercitiva dell’obbligo di dimora nei confronti delsindaco di Bibbiano Andrea Carletti nell’ambito delle indaginisugli affidi illeciti in Val d’Enza. Lo scrive la Cassazionenelle motivazioni del verdetto che il tre dicembre ha annullatosenza rinvio la misura cautelare. I supremi giudici rilevano"l’inesistenza di concreti comportamenti", ammessa anche daigiudici di merito, di inquinamento probatorio e la mancanza di"elementi concreti" di reiterazione dei reati.