Elezioni Inpgi, pronto il vademecum

893

Si avvicinano le elezioni e l’Ente di previdenza presieduto da Marina Macelloni ha pubblicato un piccolo promemoria che ha anche inviato anche a tutti i giornalisti iscritti. Due le modalità di voto previste, quello on line e quello diretto al proprio seggio di appartenenza.

Sono chiamati al voto tutti i giornalisti pensionati Inpgi (gestione principali e gestione separata) e quelli che abbiano almeno 12 mesi di contributi interamente versati

Voto telematico – gli iscritti potranno votare per via telematica senza interruzione dalle ore 8:00 di lunedì 10 febbraio alle ore 22:00 di mercoledì 12 febbraio. Si potrà votare utilizzando il proprio codice iscritto, la password personale e un codice PIN, generato in tempo reale al momento dell’accesso e recapitato via SMS sulla propria utenza telefonica mobile, tramite il sito web dell’Istituto (www.inpgi.it). Ogni iscritto potrà votare on line in pochi minuti, utilizzando un PC, uno smartphone, un tablet o ogni altro device collegato a internet, seguendo un semplice e veloce percorso guidato.

Voto al seggio – chi preferirà esprimere il proprio voto presso il seggio elettorale della Circoscrizione di appartenenza potrà recarsi personalmente presso i seggi elettorali istituiti presso gli Uffici di corrispondenza regionali, che resteranno aperti dalle 10:00 alle 20:00 delle giornate di sabato 15 e domenica 16 febbraio 2020.

Non ricordate la password? Chiedetela subito utilizzando il banner pubblicato sul sito http://www.inpgi.it, vi sarà utile anche in futuro per accedere alla vostra posizione.

Le categorie per cui si vota
1) Rappresentanti dei giornalisti attivi della Gestione principale nel Consiglio Generale:si votano solo i candidati della propria regione;
2) Rappresentanti dei giornalisti pensionati della Gestione principale: si votano i candidati di tutte le regioni in un collegio unico nazionale; (7 preferenze)
3) Rappresentanti dei giornalisti autonomi nel Comitato amministratore della Gestione separata: si votano i candidati Inpgi 2 di tutte le regioni in un collegio unico nazionale; (3 preferenze)
4) Rappresentanti dei giornalisti della Gestione principale nel Collegio dei Sindaci: giornalisti attivi e pensionati Inpgi 1 votano insieme i candidati di tutte le regioni in un collegio unico nazionale; (3 preferenze)
5) Rappresentante dei giornalisti della Gestione separata nel Collegio dei Sindaci: gli iscritti all’Inpgi 2 votano i candidati di tutte le regioni in un collegio unico nazionale. (1 preferenza)