Covid 19. Continuano le misure delle Casse

730

La Cassa nazionale di previdenza ed assistenza dei geometri “ha deciso di sospendere, per i propri iscritti, tutti i pagamenti in scadenza da marzo fino alla fine di aprile, fatta salva la facoltà di quanti vogliano comunque provvedere ai versamenti secondo i termini previsti. Grazie all’ampia offerta di welfare messa a disposizione degli iscritti dalla Cassa – e con particolare riferimento alla polizza sanitaria – sarà possibile in caso di contagio del virus Covid-19, usufruire dell’indennità giornaliera di 155 euro al giorno nel caso che il contagio degeneri in evento morboso (come previsto dalla garanzia A), mentre per tutti coloro che hanno esteso la copertura della polizza alla garanzia B, tale indennità sarà corrisposta anche nel caso che il contagio preveda cure a domicilio”.

Anche il Consiglio di amministrazione di Cassa Forense ha sospeso “i termini di tutti i versamenti e degli adempimenti previdenziali degli avvocati fino al 30 settembre 2020 per tutti gli iscritti”. Via libera, inoltre, ad “una serie di misure a tutela della salute che, in un momento di estrema emergenza, consentono di usare strutture sanitarie private e ulteriori servizi sia per l’emergenza stessa, sia per ulteriori urgenti necessità sanitarie (quali visite specialistiche, accertamenti diagnostici, medicina preventiva, etc). Su www.cassaforense.it. i dettagli delle iniziative adottate.

Nei giorni scorsi altre Casse di previdenza avevano sia sospeso i pagamenti in scadenza sia messo in campo aiuti destinati agli iscritti che si trovassero nelle zone a rischio, oggi estese a tutto il territorio nazionale.