ENPACL, misure straordinarie a favore dei consulenti del lavoro

765

Agli iscritti residenti o domiciliati o con sede operativa in uno dei Comuni della ex ‘zona rossa’, l’Ente presieduto da Alessandro Visparelli ha attivato la sospensione dei versamenti contributivi fino al 31 dicembre 2020. Tutti gli iscritti con età inferiore a 75 anni, invece, possono beneficiare di una copertura collettiva in caso di decesso, con decorrenza 1 aprile 2020 e senza oneri per gli interessati.

Stando alle nuove disposizioni, i consulenti del lavoro possono concentrare il versamento della contribuzione 2020 negli ultimi quattro mesi dell’anno, iniziando a settembre e non a partire da aprile.

Sono sospese fino al mese di settembre tutte le rateazioni in corso, per riscatto, ricongiunzione e per contribuzioni pregresse.

Al fine di agevolare i professionisti in crisi di liquidità, inoltre, l’ENPACL favorisce l’accesso al credito erogando finanziamenti di importo fino al 20% del volume d’affari dichiarato all’Ente nel 2019, a tasso agevolato fino a un massimo di 50mila euro.

Ai Consulenti che si trovano in stato di quarantena o isolamento, infine, l’Ente riconosce una provvidenza di 3mila euro, sussidio che sale fino a 10mila euro nel caso di ricovero in strutture ospedaliere.