Ue. Aperto il bando 2020 per i media

190

Obiettivo dell’iniziativa del Parlamento europeo è la selezione e il co-finanziamento di progetti informativi sui valori e le politiche dell’UE, con una particolare attenzione al ruolo chiave del Parlamento europeo e alle iniziative intraprese per contrastare gli effetti della pandemia da COVID-19.

Il bando 2020 del Parlamento europeo per i media è dotato di un budget di 5,15 milioni di euro ed è aperto ai progetti presentati da TV, radio, stampa scritta e on-line, basati nei 27 Stati membri, nel Regno unito e in Svizzera.

L’obiettivo principale è contribuire a sensibilizzare i cittadini sui valori democratici dell’UE e sul ruolo chiave del Parlamento europeo, in quanto voce ed espressione degli stessi cittadini. I progetti selezionati forniranno al pubblico informazioni corrette che dimostrino l’impatto dell’azione comunitaria sulla vita quotidiana delle persone. I beneficiari selezionati sono chiamati a produrre e quindi trasmettere o pubblicare contenuti giornalistici affidabili e pluralistici che si concentrino sulle priorità di comunicazione del Parlamento europeo (come il contributo dell’UE alla lotta contro COVID-19 e le sue conseguenze economiche e sociali, la Conferenza sul futuro dell’Europa, il Green Deal europeo, l’Economia digitale europea).

Nella selezione dei progetti verrà data una particolare importanza (30 punti su 100 per ognuna delle 3 voci) tanto alla rilevanza ed alla qualità della proposta quanto alla capacità di disseminazione e al conseguente impatto informativo sui cittadini, cioè al pubblico raggiungibile dal media sulla base della propria audience.

Visto il momento particolarmente difficile attraversato dal settore, la percentuale di co-finanziamento a carico del Parlamento europeo potrà arrivare fino all’80% dei costi ammissibili del progetto, contro l’abituale 60%.

La scadenza per la presentazione dei progetti, che dovranno essere redatti in inglese e inviati a [email protected], è fissata alla mezzanotte (CET) del 31 luglio 2020. I risultati della selezione verranno annunciati, indicativamente, a settembre.

Link alla pagina del Parlamento sui Contratti e Sovvenzioni per i Media, in cui trovate ulteriori informazioni sul bando