Microsoft e Poste per i professionisti

647

Offerta di servizi Cloud, formazione digitale e reskilling, innovazione aziendale: il programma per i professionisti“Ambizione Italia #DigitalRestart” di Microsoft.

Microsoft ha presentato “Ambizione Italia #DigitalRestart”, un piano di investimenti nel nostro Paese che durerà 5 anni.

Il programma si basa anche sulla creazione della prima Regione Data Center di Microsoft in Italia, a Milano e permetterà di creare nuove opportunità per far crescere persone e organizzazioni, migliorando l’accesso ai servizi Cloud grazie anche alla partnership con Poste Italiane.

Il programma “Ambizione Italia#DigitalRestart”, inoltre, prevede la formazione da destinare a 1 milione e mezzo di persone professionisti e disoccupati inclusi.

Inoltre è prevista la creazione di “AI Hub”, centri esperienziali per aiutare le aziende a utilizzare l’intelligenza artificiale, così come di un Advisory Board per lo sviluppo di nuove attività di formazione.

In collaborazione con alcuni partner, infatti, nascerà un’Alleanza per lo Smart Working con programmi e soluzioni digitali dedicati a tutte le aziende italiane, al fine di attivare specifiche iniziative rivolte alle piccole e media realtà nazionali. Microsoft, inoltre, offre anche sostegno al Paese lanciando una Alleanza per la Sostenibilità per creare un ecosistema di open innovation sui temi green.

“Sono orgoglioso di annunciare il nostro piano di investimenti per l’Italia del valore di 1,5 miliardi di dollari – ha dichiarato Jean-Philippe Courtois di Microsoft -. Questo piano aiuterà i professionisti a innovare e far crescere il proprio business, a esplorare nuove opportunità imprenditoriali e ad affrontare alcune delle maggiori sfide del Paese, offrendo al contempo le massime garanzie di sicurezza e compliance. Puntare sul Cloud Computing, sull’AI e sui programmi di formazione digitale rappresenta una grande opportunità per accelerare l’innovazione dell’ecosistema nazionale. La nostra missione è aiutare persone e organizzazioni italiane a realizzare il proprio potenziale”.