“Il Covid ferma gli adempimenti”

623

Così titola Italia Oggi nell’articolo a firma Simona D’Alessio che spiega “presentati gli emendamenti al Ddl sulle nuove tutele per gli iscritti alle Casse private”.

La giornalista scrive “Il Covid-19 entra (ufficialmente) tra le gravi patologie che possono comportare per il professionista ammalato (oppure «in quarantena precauzionale») la possibilità di congelare gli adempimenti di cui si sta occupando, tutelando, oltre che la propria salute, pure il cliente, che non verrà sottoposto a sanzioni. E, nel medesimo periodo in cui le scadenze verranno congelate, ossia il lavoratore autonomo si starà sottoponendo alla cure, si prevede ci sia pure una tregua concernente i termini di prescrizione e decadenza in materia di liquidazione, controllo, accertamento, contenzioso e riscossione a favore degli Enti di impositori, delle Casse previdenziali e degli agenti di riscossione”.