Il Mattinale AdEPP – Martedì 9 marzo 2021

664

PRIME PAGINE

“La via d’uscita non è lontana”: Draghi annuncia il piano potenziato per le vaccinazioni (Corriere e tutti). “I vaccini ci salveranno” ha detto il premier, oggi però il Cts decide sul lockdown (Repubblica). La Verità: Draghi parla ma non spiega se vuole chiuderci di nuovo in casa. L’Italia intanto raggiunge le centomila vittime di Covid (Stampa e tutti). Il Messaggero segnala il piano del governo per far ripartire il turismo: tamponi anche in vacanza.

Italia-Economia. Recovery, l’Italia perde 5 mld (Repubblica). Il ministro dell’Economia Franco sul Recovery: “Dalle riforme crescita oltre il 3%” (Sole). Il Fatto scrive: Draghi raddoppia la task force di Conte sul Recovery. Lavoro, sbloccati i contratti a termine (Sole). Verità attacca sui ritardi del Decreto Sostegno: Cig e ristori, Conte si è tenuto 7 mld.

Italia-Politica. Sondaggio, tracollo del Pd: sorpassato dalla Meloni (Giornale).

Festa della donna, Mattarella: “Per la vera parità serve cultura” (Corriere e altri).

Esteri, il Papa di rientro dall’Iraq: “Il doppio diritto dei migranti” (Repubblica).

Gran Bretagna, Meghan e le accuse choc: “Razzismo dai reali” (Corriere e tutti).

 

ADEPP

La Quarta sezione del Consiglio di Stato ha accolto i ricorsi presentati da Presidenza del Consiglio dei ministri e Agid, ripristinando l’obbligo per le casse di previdenza per le libere professioni di aderire al sistema di fatturazione elettronica PagoPa (Fortuneita.com). A marzo dello scorso anno, il Tar del Lazio aveva annullato il provvedimento, accogliendo i ricorsi presentati da una serie di casse previdenziali per le libere professioni, tra cui Fondazione Enasarco, Eppi, l’Inarcassa, la Cnpadc, l’Enpab, l’Enpav.Secondo questi enti e casse previdenziali, l’obbligo di adesione a PagoPA è illegittimo, in quanto non possono essere considerati né pubbliche amministrazioni, né gestori di pubblico servizio, e nemmeno società a controllo pubblico.

Mondoprofessionisti.it riporta le indagini del Censis, che evidenziano come risulti critica la situazione lavorativa per più di 7 professionisti su 10: per il 32,9% sono aumentate le difficoltà e l’incertezza, il 39,5% cerca di sopravvivere nonostante il contesto non lasci ben sperare. La situazione di maggior criticità riguarda le professioniste donne (37,5%) e gli avvocati residenti al Sud (43,2%).

Nel corso del 2020, la Cassa forense ha speso 100 milioni per finanziare una vasta gamma di misure di welfare nei confronti degli avvocati iscritti, dei quali “circa il 50%” è andato a coprire i bisogni sorti a causa della pandemia da Covid-19. E’ mondoprofessionisti.it a riportare le parole del presidente dello stesso Ente pensionistico privato, Nunzio Luciano, nel corso del convegno di presentazione del Bilancio sociale della Cassa e del Rapporto Censis sull’avvocatura.

Un divario del 35% tra il reddito delle professioniste donne e quello degli uomini: il Sole24ore.com segnala la zavorra che pesa sulla bilancia dei redditi delle professioniste. A rilevarlo è un’indagine del Sole24Ore sulla base dei dati delle principali Casse professionali.

Difficoltà delle donne riscontrare anche nel mondo sanitario: Sanità24 del Sole 24 Ore segnala come il futuro delle donne medico sia ancora in salita, a partire da uno stipendio che è del 30% inferiore rispetto a quello degli uomini, secondo i dati rilevati dall’Enpam.

 

PROFESSIONI

Ristori in arrivo per aziende e partite Iva, il Sole (in prima e p.2) segnala le nuove modalità di indennizzo rispetto a quelle utilizzate nei mesi precedenti. Il provvedimento, atteso in Cdm venerdì, prevede aiuti parametrati alla perdita mensile media del 2020 rispetto al 2019 moltiplicata per due. Il sistema di aiuti è diviso in quattro fasce e aperto anche a 800mila professionisti.

Italia Oggi (p.32) riporta il progetto dell’Ordine degli psicologi del Lazio, che ha introdotto un algoritmo per definire le indennità dei consiglieri dell’ordine, evitando che siano loro stessi a decidere in autonomia i propri compensi. Sostenibilità economica è la chiave del sistema di calcolo progressivo, che utilizza come parametri di riferimento le entrate e i costi dell’organizzazione.