Lazio. In campo per il benessere mentale

146

La Regione Lazio ha deciso di mettere in campo un fondo dedicato all’accesso alle cure per la salute mentale e la prevenzione del disagio psichico rivolto in primo luogo ai giovani e alle fasce più fragili della popolazione”. A darne notizia il presidente Nicola Zingaretti che, durante la conferenza stampa tenutasi nei giorni scorsi, ha voluto sottolineare come le criticità dovute alla pandemia ancora in corso stanno impattando sulla vita di tantissime persone.

“Vogliamo rispondere a una situazione di grande criticità e alla tante sollecitazioni del mondo scientifico, alle richieste di aiuto e alle mobilitazioni e petizioni sul #bonuspsicologico che ha coinvolto migliaia di persone e che segnalano un problema reale e da affrontare – ha spiegato – destiniamo 2,5 milioni di euro per garantire l’accesso alle cure per la salute mentale e la prevenzione del disagio psichico, attraverso voucher da utilizzare presso strutture pubbliche del Lazio, coinvolgendo la rete degli psicologi e degli psichiatri. Con la pandemia, i disturbi psicologici sono aumentati. Secondo uno studio condotto da Ospedale Pediatrico Bambino Gesù i tentativi di suicidio e autolesionismo marcato sono aumentati del 30% durante la seconda ondata. Le ospedalizzazioni per tentativi o idee di suicidio sono passate dal 17% nel gennaio 2020 al 45% del totale nel gennaio 2021. Sono esplosi i disturbi del comportamento alimentare: solo per l’anoressia un +28% di richieste di aiuto. Sono dati molto allarmanti che ci dicono una sola cosa: dobbiamo intervenire. Oltre che creare nuove opportunità per la formazione, il lavoro, lo sviluppo, occorre dare risposte immediate alla sofferenza reale e alla condizione di malessere profondo che moltissimi giovani stanno provando a seguito degli effetti della pandemia, specie pensando a quelle fasce di popolazione più fragili che non possono permettersi cure adeguate. È uno degli investimenti necessari – ha concluso – per il futuro delle nuove generazioni”.

“La pandemia -ha commentato il consigliere regionale di Italia Viva Marietta Tidei – ha lasciato e sta lasciando grandi ferite. Tra queste, sicuramente, tante fragilità psicologiche dovute al periodo del lockdown e ai periodi di isolamento dei contagiati. Le istituzioni assolvono pienamente al loro ruolo quando si preoccupano di chi soffre di più. Oggi come Regione Lazio compiamo un passo avanti con l’istituzione di un fondo per l’accesso alle cure per la salute mentale e per la prevenzione del disagio psichico dedicato a tutte e a tutti, in particolare ai giovani e ai cittadini più fragili. Verranno messi a disposizione dei voucher utilizzabili nelle strutture pubbliche regionali, avvalendosi della collaborazione della rete degli psicologi e degli psichiatri”.