Psicologo di base. La Campania c’è

24

Sul Bollettino Ufficiale della Regione Campania (Burc n. 76) è stato pubblicato oggi il Regolamento regionale (n.8/2022) relativo all’istituzione del “Servizio di Psicologia di base”.

“Il Regolamento è stato approvato in attuazione della legge regionale del 3 agosto 2020, n. 35, con la quale la Campania – sottolinenano i responsabili –  prima Regione in Italia, ha inteso assicurare le attività offerte da psicologi liberi professionisti, in rapporto convenzionale, nell’ambito di ciascuna ASL a livello dei distretti sanitari di base, con il compito di sostenere ed integrare l’azione dei medici di medicina generale e dei pediatri di libera scelta, per intercettare e ridurre il peso crescente dei disturbi psicologici della popolazione.”

La legge regionale era stata a suo tempo oggetto di impugnativa, da parte della Presidenza del Consiglio dei Ministri, innanzi alla Corte Costituzionale la quale, con sentenza del 13 dicembre 2021, n. 241, ha riconosciuto la legittimità costituzionale della Legge regionale.

Il Regolamento disciplina in particolare:

– l’istituzione di un elenco degli psicologi di base presso ciascuna Azienda Sanitaria Locale del Servizio Sanitario Regionale della Campania;

– le specifiche competenze degli psicologi di base;

– i titoli preferenziali;

– le procedure per l’iscrizione negli elenchi;

– l’istituzione di un Osservatorio Regionale, con funzioni di indirizzo, programmazione e controllo delle attività prestate dallo psicologo di base, anche in relazione alla predisposizione dei programmi delle attività formative inerenti ai servizi di psicologia di base.

Nei prosismi giorni, il Presidente Vincenzo De Luca incontrerà in una riunione operativa i Direttori generali delle Aziende Sanitarie per l’avvio di tutte le procedure previste.