Stallone “Dopo due anni di nuovo insieme tra la gente”

310

Cos’è stata l’VIII Giornata Nazionale del Biologo Professionista per Enpab? Riflessioni a caldo della Presidente Tiziana Stallone

Dopo due anni di assenza a causa della pandemia, l’1 e il 2 ottobre siamo tornati in piazza per l’VIII Giornata Nazionale del Biologo Professionista. È stata un’emozione unica ritrovarci insieme tra le persone nel segno della nostra professionalità, condividere e far nascere nuove idee e progetti.

Ma partiamo dai numeri. Le regioni interessate quest’anno sono state sedici, 600 i biologi che si sono messi al servizio dei cittadini, offrendo consulenze gratuite all’interno di stand organizzati a seconda delle diverse aree di competenza: nutrizione, ambiente, laboratorio, genetica, sicurezza alimentare, sostenibilità. Siamo così riusciti a raggiungere migliaia di cittadini e abbiamo realizzato un’importante indagine epidemiologica che ha coinvolto 2.233 persone.

Anche quest’anno la nostra Giornata è stata importante per diversi motivi. Innanzitutto il suo aspetto sociale: la GNBP da sempre ha come obiettivo la sensibilizzazione dei cittadini sull’importanza della prevenzione primaria e rappresenta per questo un vero e proprio servizio per il territorio. Offrire consulenze gratuite in maniera così diffusa, ci consente di raggiungere anche chi potrebbe avere difficoltà a permettersi un appuntamento da un professionista e questo ci aiuta nel lavoro di rallentamento delle possibili patologie.

Ma la sorpresa di quest’anno è stato il successo della parte dedicata alla sostenibilità, novità dell’VIII edizione, affidata alla creatività delle diverse piazze. C’è stato chi, come a Perugia, ha portato un’arnia protetta per sensibilizzare i passanti sull’importanza delle api per il nostro ecosistema. Chi, come a Cosenza, si è dotato di microscopio e retino per campionare la microfauna e i microorganismi delle acque delle fontane, lasciando gli osservatori incantati di fronte alla scoperta che ogni angolo del nostro territorio nasconde anche una piccolissima parte di vita. Chi, come a Pescara, ha parlato di tutela del mare e delle tartarughe marine, dando vita ad una sorta di formazione orizzontale, uno scambio di conoscenze tra i biologi delle diverse discipline.

La fila agli stand delle persone incuriosite è stata sempre nutrita e chi non ha usufruito di una consulenza, ha ricevuto comunque consigli personalizzati, grazie anche al materiale informativo studiato per la giornata.

Abbiamo preparato dei poster sulla sicurezza alimentare, la riduzione degli sprechi, la protezione della fertilità, la sostenibilità e il risparmio economico, l’importanza dell’acqua come diritto universale e i consigli per ridurne il consumo. È stato bello vedere anche tantissimi bambini incuriositi, fermarsi a leggere i contenuti dei nostri cartelloni, giocare con i palloncini ecosostenibili che hanno riempito le varie piazze e in questo modo partecipare in maniera attiva alla Giornata.

Questa giornata è stata importante, perché, in un momento storico di grande criticità per il lavoro, ha rappresentato un evento centrale per la sua capacità implicita di sostenere la professione in termini di visibilità e di affermazione della figura del biologo verso il cittadino. L’effetto altrettanto diretto e immediato è un accrescimento del lavoro e un conseguente consolidamento progressivo del reddito che, tradotto in numeri previdenziali, determina un miglioramento della prestazione pensionistica futura. Crediamo fermamente che il futuro inizi e si costruisca nel presente, per questo lavoriamo costantemente per tenere la professione in salute, anche attraverso progetti innovativi di welfare e sostegno al lavoro come questa Giornata.

Abbiamo centrato i principali obiettivi della nostra iniziativa: rafforzare il senso di appartenenza ad Enpab, offrire un servizio di prevenzione primaria a tutti i cittadini, cementare l’amicizia e il legame tra colleghi, orientare i futuri professionisti.

Ora stiamo tracciando le basi per la prossima Giornata 2023 e la sfida sarà coinvolgere almeno 1000 biologi e tutte le regioni italiane.

 

Tiziana Stallone

Presidente Enpab