Ministero Giustizia. Indetto il concorso per 400 notai

242
Blank parchment stamp vintage book on old wooden table

Il Ministero della Giustizia ha indetto un nuovo bando di concorso per Notaio da 400 posti, selezione destinata a tutti coloro che oltre ad aver conseguito il titolo di studio hanno anche completato la pratica notarile.

Il concorso per Notaio, pubblicato nella Gazzetta Ufficiale n. 99 del 16 dicembre 2022, è finalizzato a coprire 400 posti prevede la partecipazione solo di coloro che non sono stati dichiarati non idonei in cinque precedenti concorsi per esami a posti di Notaio, banditi successivamente all’entrata in vigore della legge 18 giugno 2009, n. 69.

I requisiti

  • essere in possesso del diploma di laurea in giurisprudenza o della laurea specialistica o magistrale in giurisprudenza, rilasciato o confermato da una università italiana, oppure di un titolo riconosciuto equipollente ai sensi della legge 11 luglio 2002, n. 148;
  • aver completato, entro il termine utile per la presentazione della domanda di ammissione al concorso, della pratica notarile con l’indicazione del relativo periodo e del Consiglio Notarile nella cui circoscrizione è stata effettuata, nonché del titolo giustificativo della eventuale pratica notarile ridotta.

La domanda di ammissione al concorso deve essere presentata entro il termine di trenta giorni a decorrere dal 10 gennaio 2023, spedendola a mezzo di raccomandata con avviso di ricevimento. È anche possibile compilare la domanda telematica di partecipazione al concorso utilizzando l’apposita procedura disponibile sul sito del Ministero della Giustizia, autenticandosi tramite SPID di secondo livello, o con carta di identità elettronica (CIE), o con carta nazionale dei servizi (CNS).