La Regione Lombardia per i liberi professionisti

170

Scade il prossimo 31 dicembre il bando Por-Fesr della Regione Lombardia messo in campo per sostenere le MPMI (imprese e liberi professionisti) con l’obiettivo di favorire l’ottenimento di nuovi brevetti o estensioni degli stessi sia a livello europeo che internazionale relativamente a invenzioni industriali.

Dotazione finanziaria

La dotazione finanziaria complessiva del bando è pari a 1 milione di euro

Soggetti che possono partecipare

MPMI ed i liberi professionisti (singoli o associati)

Tipo di agevolazione

Agevolazione a fondo perduto cosi’ individuato:

  Tipologia brevetto   Costi su base forfettaria Importo fisso di contributo concedibile
(pari all’80% dei costi forfettari)
·         Nuovo brevetto europeo

·         Estensione di brevetto europeo

    7.100,00 euro                 5.680,00 euro
·         Nuovo brevetto internazionale

·         Estensione brevetto internazionale

     9.000,00 euro                 7.200,00 euro

Come partecipare

La domanda di partecipazione al bando dovrà essere presentata sulla piattaforma regionale Bandi Online disponibile all’indirizzo www.bandi.regione.lombardia.it . Il richiedente dovrà presentare:

  1. relazione tecnica di progetto secondo il format reso disponibile su Bandi Online;
  2. copia della/e domanda/e di brevetto se già depositata/e a partire dal 29 marzo 2021 presso gli organi competenti, EPO e WIPO, o in caso di domanda/e di estensione, copia della/e domanda/e di brevetto depositata/e presso l’UiBM a partire dal 29 marzo 2020;
  3. solo nel caso dei liberi professionisti:
  • copia del modello dell’Agenzia delle Entrate “Dichiarazione di inizio attività, variazione dati o cessazione attività ai fini IVA” o ultimo documento di modifica aggiornato rilasciato dall’Agenzia delle Entrate;
  • copia del documento attestante l’iscrizione alla sezione relativa alla regione Lombardia (qualora già presenti in Lombardia al momento della presentazione della domanda) dell’albo professionale, dell’ordine o del collegio professionale di riferimento per l’attività professionale svolta o l’adesione alle associazioni professionali iscritte nell’elenco tenuto dal Ministero dello Sviluppo Economico ai sensi della L. 14 gennaio 2013, n. 4 che rilasciano l’attestazione di qualità ai sensi della medesima legge;
  • in caso di soggetto richiedente iscritto a altri Enti previdenziali o casse (diversi da INPS, INAIL, Cassa Edile) copia del documento rilasciato dal soggetto competente attestante la regolarità della posizione contributiva del richiedente valida al momento della presentazione della domanda e con l’esplicitazione del periodo di validità;
  • modulo ai fini della dichiarazione “de minimis” secondo il fac-simile reso disponibile su Bandi Online;
  1. eventuale certificazione ambientale (EMAS, ISO 14001) e/o energetica (ISO 50001), per l’attribuzione del relativo criterio di premialità previsto nella griglia di valutazione di merito dei progetti di cui all’art. C.3.c.;
  2. eventuale lettera di endorsement del Cluster Tecnologico Lombardo qualora il soggetto richiedente appartenga ad uno dei predetti Cluster, per l’attribuzione del relativo criterio di premialità previsto nella griglia di valutazione di merito dei progetti di cui all’art. C.3.c.;
  3. modulo per la verifica della dimensione d’impresa secondo il format reso disponibile su Bandi Online