Aree colpite dal sisma. Si cercano professionisti

226

Quindici professionisti per le aree colpite dal sisma del 2016. Le cerca il Ministero dei beni culturali.

Secondo quanto riporta la rivista Finestre sull’arte, le figure richieste dall’interpello urgente pubblicato il 5 giugno sono un funzionario per l’area legale, due funzionari addetti a gare e contratti, un funzionario per l’area comunicazione, web e social media, ben sei funzionari addetti alla verifica e autorizzazione degli interventi di ricostruzione, due assistenti amministrativi addetti alla contabilità, due assistenti tecnici per supporto al Rup (Responsabile Unico di Procedimento) e un assistente per l’area segreteria di direzione.

La chiamata del Mibact è rivolta a tutti gli uffici e istituti centrali e periferici, ai quali dunque la sede centrale chiede collaborazione: esclusi dall’interpello solo i professionisti neoassunti a seguito di procedure concorsuali (sono infatti tenuti al rispetto del vincolo di permanenza triennale nella sede di prima assegnazione).

Gli istituti del Ministero hanno tempo fino al 12 giugno per far sapere alla sede centrale, alla Direzione Generale Archeologia, Belle Arti e Paesaggio e al Soprintendente speciale per le aree colpite dal sisma se nelle varie sedi dislocate in tutta Italia ci sono professionisti interessati a prestare servizio per il centro Italia.