Il welfare attivo nel presente e nel futuro di Enpaia

134

di Giorgio Piazza, Presidente Fondazione Enpaia

Enpaia punta sempre di più in prospettiva sul welfare integrativo per dare risposte concrete ai bisogni dei propri iscritti.

La Fondazione garantisce da sempre, attraverso il Fondo di previdenza integrativo dedicato agli iscritti della Gestione Ordinaria, un’assistenza con funzioni sia risarcitorie – correlata a rischi specifici degli iscritti attraverso assegni che vengono erogati in caso di morte o di invalidità dell’iscritto – che previdenziali, con l’erogazione del Conto Individuale.

Con una recente delibera del Cda (giugno 2020), al momento sottoposta al vaglio dei Ministeri vigilanti, l’Enpaia punta ad assicurare un sostegno economico agli iscritti in difficoltà in virtù dell’emergenza epidemiologica, attraverso l’erogazione dell’anticipazione del Conto Individuale.

A ciò si aggiungono altri servizi, come mutui e prestiti a tasso agevolato.

Inoltre, il nascente fondo di previdenza complementare Previagri costituirà presto un altro pilastro dell’offerta previdenziale e ciò contribuirà ulteriormente alla costruzione, presso Enpaia, della “casa della previdenza agricola”.

Per quanto riguarda, invece, le Gestioni Separate, va segnalato che quella dei Periti Agrari e dei Periti Agrari Laureati, oltre alle prestazioni puramente previdenziali e assistenziali obbligatorie, prevede la possibilità di corrispondere somme a titolo di provvidenze straordinarie per la nascita di un figlio, in caso di conseguimento del diploma o del diploma di laurea di un figlio e in caso di morte, grave malattia e infortunio dell’iscritto.

Inoltre, la Gestione Separata dei Periti Agrari, a seguito dell’emergenza Covid, ha varato una serie di iniziative a sostegno dei propri iscritti nell’ambito delle provvidenze straordinarie che prevedono un indennizzo in caso di morte per Covid-19, un’una tantum ed una diaria giornaliera in caso di ricovero per positività al virus e un’una tantum per accertata positività al virus.

E’ stato previsto anche il rimborso degli interessi bancari e delle spese di istruttoria per ogni iscritto che abbia, nel periodo 2 marzo – 30 settembre 2020, sottoscritto un prestito o un mutuo. Nell’ambito delle prestazioni assistenziali è previsto un contributo per la sottoscrizione di polizze sanitarie integrative. Sempre nell’ambito del welfare attivo, la Gestione punta a valorizzare il percorso legato all’istruzione con un’attività di promozione – concertata con il Collegio Nazionale – all’interno degli istituti scolastici; è prevista, inoltre, l’iscrizione agevolata alla Gestione anche dei tirocinanti (come già avviene per alcune altre categorie professionali); la Gestione si sta impegnando, infine, per la costituzione della Fondazione dei Periti Agrari, che assolverà in modo strutturato tutta una serie di attività, in particolare per quanto riguarda la “Formazione continua”  (life long learning).

Parallelamente, la Gestione Separata degli Agrotecnici sviluppa tale tipo di assistenza su due direttrici: l’offerta diretta e l’offerta indiretta di welfare attraverso accordi e convenzioni. Al primo filone si iscrive la recente istituzione di un Fondo di Solidarietà (aprile 2020, ancora al vaglio dei ministeri vigilanti) che prevede l’erogazione di provvidenze per gli iscritti e i loro familiari in caso di gravi malattie ed infortuni, decesso dell’iscritto, pandemie ed eventi naturali imprevedibili; contributi per la nascita di un figlio e per conseguimento di diploma o  diploma di laurea di un figlio. Al secondo filone si iscrivono: la recente convenzione con il FONDO FIA (luglio 2020) che prevede l’accesso alle polizze sanitarie a tutti gli iscritti alla Gestione. Sono allo studio altre convenzioni per ampliare la gamma dei servizi di welfare offerta ai propri iscritti, come ad esempio la possibilità di accesso ai servizi offerti da Emapi, l’Ente di Muta Assistenza per i Professionisti Italiani.

E’ stato recentemente stipulato un accordo con il Campus Bio-Medico di Roma che prevede sconti sulle prestazioni sanitarie per tutti gli iscritti della Fondazione.