Inpgi, AdEPP: da Governo volonta’ di preservare l’Istituto

65

L’associazione degli enti di previdenza privati esprime soddisfazione per l’esito dell’incontro convocato oggi al ministero del lavoro per discutere sul futuro dell’Inpgi.

“I rappresentanti del governo hanno ridabito di voler mantenere l’autonomia dell’Istituto di previdenza – dichiara il presidente dell’Adepp Alberto Oliveti – Verrà avviato un tavolo a cui prenderanno parte i ministeri del Lavoro e dell’Economia, oltre a rappresentanti dell’Inpgi e dell’Adepp, per esaminare le soluzioni tecniche e la loro percorribilità.”

“Ringraziamo il sottosegretario Claudio Durigon per aver convocato la riunione di oggi, che prelude a una soluzione positiva per l’Inpgi e tutti gli iscritti attuali e futuri”.

All’incontro odierno erano presenti anche il sottosegretario alla Presidenza del consiglio con delega all’informazione e all’editoria Vito Crimi, il direttore generale per le politiche previdenziali del ministero del Lavoro, Concetta Ferrari, mentre il Ministero dell’Economia era rappresentato dal consigliere giuridico Mauro Nori e dalla Ragioneria generale dello Stato.

Le Casse erano rappresentate dal Presidente dell’Adepp Alberto Oliveti, dal presidente di Cassa commercialisti Walter Anedda, in rappresentanza del direttivo, dalla presidente dell’Inpgi Marina Macelloni e dal direttore generale Mimma Iorio.

Durante l’incontro, l’Adepp ha anche sottolineato l’importanza di due emendamenti al decreto sulla crescita che prevedono di destinare il 5% degli attivi patrimoniali delle Casse a maggiori prestazioni di welfare e di subordinare il saldo e stralcio dei contributi previdenziali a regolamenti degli Enti sottoposti ad approvazione ministeriale.[message_box title=”MESSAGE TITLE” color=”red”]ADD_CONTENT_HERE[/message_box]