Cassa Notariato. Mistretta “Orgoglioso del Cda. Insieme contro la crisi”

42

Mentre la Cassa nazionale di previdenza e assistenza del Notariato approva il bilancio registrando un avanzo economico di 19,9 milioni di euro e con la contestuale crescita delle riserve patrimoniali dell’1,4% rispetto al 2017, il Presidente Mistretta si appresta a chiudere il proprio mandato. Il patrimonio dell’ente pari, al 31.12.2018, a 1,454 miliardi di euro è idoneo a garantire la copertura di oltre 7 volte i trattamenti pensionistici correnti.

In linea con l’andamento dell’attività professionale si evidenzia l’aumento dell’entrata contributiva che finanzia le spese per prestazioni previdenziali e assistenziali.

La gestione corrente previdenziale, infatti, raggiunge nell’esercizio in chiusura un saldo positivo di circa 86 milioni di euro, superiore a quello conseguito nel corso del precedente esercizio a conferma del consolidato equilibrio previdenziale raggiunto dalla Cassa Nazionale del Notariato.

Il Presidente Mario Mistretta Mistretta, alla fine del suo mandato di sei anni, nel presiedere l’assemblea dei rappresentanti che ha approvato il rendiconto annuale relativo all’esercizio 2018 ha ringraziato il Consiglio di Amministrazione e il Collegio dei Sindaci per l’operato di questi anni che ha permesso alla Cassa Nazionale del Notariato di affrontare un periodo molto delicato nel quale si è assistito ad una crisi economica epocale alla quale l’Ente ha saputo reagire individuando nuovi strumenti che consentono ad oggi di lasciare la stessa in perfetto equilibrio.

“Sono orgoglioso di aver presieduto questo Consiglio che ha saputo con forte spirito di collaborazione leggere ciò che accadeva e muoversi in pensiero e azione rendendosi conto che la crisi era strutturale e non contingente”.