Cumulo. Oliveti: “E’ la politica a doversi assumere la responsabilità della corretta gestione dell’iniziativa”

642

di Simona Dalessio – È “la politica a doversi assumere la responsabilità della corretta gestione dell’iniziativa» legislativa che ha esteso ai liberi professionisti associati agli Enti privati l’opportunità di cumulare gratuitamente contributi versati in differenti gestioni. E a dover definire la ripartizione dei costi”. A dirlo il presidente dell’Adepp (Associazione delle Casse pensionistiche) Alberto Oliveti che, intervenendo in collegamento telefonico ad una tavola rotonda sulla previdenza organizzata nell’ambito del XVI congresso dei dottori agronomi e forestali, a Perugia, ha appoggiato le dichiarazioni espresse nei giorni scorsi dal numero uno dell’Inps Tito Boeri (secondo cui spetta al decisore politico fornire chiarimenti su una norma, contenuta nella legge 236/2016, «incompleta» ed «inattuabile»).

“Le Casse si faranno sicuramente carico dell’istruzione delle pratiche, l’erogazione delle prestazioni non potrà essere fatta dalle Casse, giacché non possono godere di trasferimenti pubblici e, quindi, sarà in capo all’Inps il pagamento delle prestazioni che derivano dal cumulo contributivo. Però, chi paga” i costi dell’intera operazione, ha proseguito, “che rimane la domanda fondamentale, ancora la politica non l’ha detto”.