Spìcciati, con una monetina “progetti” il futuro

251

Anche un centesimo può far la differenza. Ne sono convinti a Start Italy, associazione senza scopo di lucro, che ha presentato il progetto “Spicciati”, la più grande raccolta di monete da 1,2 e 5 centesimi, destinata a finanziare start up, nuove imprese e percorsi di formazione professionale.

Dal 1 Maggio Spìcciati sarà presente nelle Tabaccherie di tutto il territorio nazionale: basterà inserire i centesimi nella bottiglia dal tappo arancione per sostenere i giovani progetti italiani.

“Spesso le monete da 1, 2 e 5 centesimi, i cosiddetti ramini, sono inutilizzate – ha sottolineato Gian Maria Miliacca, presidente dell’Associazione Start Italy – e nell’opinione comune sono considerate come ‘scarto’ e addirittura il loro costo di produzione supera il loro valore. Pochi sanno, invece, che valgono oltre 198 milioni di euro (dati Banca d’Italia 2017) e costa molto allo Stato riprodurle. Dal primo maggio, festa dei lavoratori, sarà possibile recuperale per creare occupazione. Tutti insieme possiamo creare ricchezza, con dati di raccolta pubblicati in trasparenza mensilmente e destinazioni fondi valutate da Commissioni Tecnico scientifiche. La sfida è raccogliere sul territorio italiano quanti più centesimi possibile per generare un capitale che, messo insieme, rappresenta un importante contributo alla futura occupazione dei giovani”.

“Dietro ad ogni nuova impresa – raccontano gli ideatori del progetto – c’è sempre una buona idea. E le idee una volta realizzate raccontano storie. Come quella di Martina e Flavio, creatori di un tutore ortopedico stampato in 3D, o come quella di Adriana ed Enrica che hanno inventato un tessuto organico ricavato dagli scarti degli agrumi. Ma c’è anche la storia di Francesca e Roberto con la loro impresa sociale creata per i giovani sopravvissuti all’ictus”

Nel 2018 sono 285.000 le persone che hanno lasciato l’Italia di cui il +39% in età compresa tra i 18 e i 34 anni.

“E’ un progetto serio – ha affermato il Ministro delle Politiche agricole alimentari, forestali e del turismo, Gian Marco Centinaio– che fondamentalmente non chiede niente a nessuno, ma può dare futuro e speranza a chi ha voglia di dare un futuro al proprio Paese. Sarà un supporto a 360 gradi a giovani start up. Sono progetti semplici ma creativi e innovativi. Mi piace anche l’idea che dei giovani, come i promotori del progetto, pensano ai giovani con una idea dinamica e vincente. Del resto Paperon de’ Paperoni è diventato ricco con un centesimo. Ed io ne ho regalato uno a mio figlio quando è nato per augurargli una vita ricca di emozioni e prosperità. Grazie alla raccolta dei centesimi possiamo tutti insieme dare un contributo reale alle nuove generazioni, impegnate a costruire il loro e il nostro futuro”.

“Ogni bottiglia Spìcciati – ha concluso Miliacca – ha un viaggio bellissimo da compiere, che viene monitorato e coordinato in ogni passaggio. Dalla consegna in migliaia di Tabaccherie, luogo dove avviene la raccolta, al ritiro e trasporto nei depositi di stoccaggio, alla rendicontazione da parte di un istituto che si occupa esclusivamente della gestione della moneta metallica, fino al corrispettivo dell’ammontare versato in un istituto bancario. La somma raccolta verrà usata per stanziare i finanziamenti per i bandi”.