Enpaia, 180 milioni da investire per il Paese

1685

La Fondazione Enpaia, presentando la sua prima Relazione Annuale, traccia le linee del nuovo futuro. Investire nel sistema Paese e favorire l’occupazione. Lo ha sottolineato nel suo intervento il Presidente Giorgio Piazza. “Enpaia è pronta a recitare un ruolo da protagonista nel sistema agricolo che ponga al centro i bisogni dei lavoratori e le necessità finanziare delle aziende agricole. Anche per tale ragione – ha detto Piazza – chiediamo alle istituzioni di condividere e supportare i nostri sforzi predisponendo un quadro normativo e fiscale adeguato alle sfide del futuro”.

Nei prossimi mesi, infatti, la Fondazione Enpaia prevede di investire 180 milioni di euro in economia reale e nel settore agricolo. “Vogliamo scommettere sulle imprese di questo Paese e in particolar modo su quelle del settore agricolo – ha detto il Direttore Generale della Fondazione Roberto Diacetti – anche per favorire l’occupazione .

Il presidente Adepp, Alberto Oliveti, apprezzando la scelta di mettere in campo investimenti coerenti con le finalità delle Casse di previdenza ha sottolineato anche la necessità di “investimenti innovativi”, supportati da una fiscalità agevolata e attenta alle finalità delle Casse.

Pronta la risposta del sottosegretario al MEF, Pier Paolo Baretta. “Le Casse di previdenza possono dare un contributo veramente importante per la crescita economica del nostro Paese. Il Governo si impegnerà ad incentivare gli investimenti delle casse nell’economia reale”.

“Compito della Politica – ha sottolineato la Vicepresidente del Senato Anna Rossomando nel suo intervento – è quello di sostenere con opportuni provvedimenti legislativi il settore agricolo in questa legislatura. Le casse di previdenza sono ormai attori economici con un ruolo importante per lo sviluppo del settore primario. Perciò, ha concluso, occorre guardare con attenzione alle proposte della Fondazione Enpaia”.

Per il Presidente della Commissione bicamerale Enti gestori previdenziali, Sergio Puglia, occorre favorire l’incontro tra aziende ed investitori per ridare fiato all’economia italiana, “anche attraverso incentivi agli investimenti in economia reale”.

Anche per Claudio Durigon, membro della Commissione Lavoro della Camera, le Casse di previdenza che intendono investire in economia reale possono svolgere un ruolo importante per rilanciare la crescita del Paese.