Superato il blocco. Le Casse inviano i bonifici

2624

Dopo lo stop causato dall’articolo 34 del Decreto Liquidità, gli Enti di previdenza, in tempo record, sono riusciti a re-istruire le pratiche e inviare i bonifici per accreditare 600 euro ai propri iscritti.

Un tour de force che ha impegnato tutte le Casse, nessuna esclusa: dalla Cassa dei geometri a Inarcassa, dall’Enpam all’Enpab passando per  Eppi, Cassa Forense,  Enpap, Enpapi, Cassa dei commercialisti … e l’elenco si sta via via completando. Tenendo conto che l’Inpgi, la Cassa di previdenza dei giornalisti, aveva già, per specificità di platea e screening effettuato a priori, nei giorni scorsi dato il via ai pagamenti. Stessa scelta dai Consulenti del lavoro.

Ecco alcuni dati che riguardano la prima tornata.

Enpam, nella sola prima giornata ha inviato 20.515 bonifici  mentre la Cassa dei ragionieri i primi 7.120 su 9.414. Inarcassa oltre 80mila mentre Cassa Forense ha sfiorato i 74mila (73.881). Enpapi, l’Ente di previdenza degli infermieri ha inviato 1.123 bonifici e l’Enpab (biologi) 5mila su 9mila istanze ricevute. L’Eppi (periti industriali) 2.967. Ed infine, la Cassa dei dottori commercialisti ha fatto partire 15mila bonifici mentre la Cassa geometri supera i 39mila e l’Enpap (psicologi) tocca quota 28mila.