Carta geometri. Via alla rimodulazione dei debiti

20

Oltre agli strumenti di accesso al credito già messi a disposizione, come il prestito personale, il prestito per l’attività professionale, la possibilità di accendere mutui e l’accesso al microcredito, Cassa Geometri ha concordato la possibilità, per i titolari della Carta Geometri, di rimodulare l’addebito delle rate di seconda e terza linea di credito.

In particolare, grazie ad un accordo con la Banca Popolare di Sondrio, gli iscritti titolari della Carta Geometri potranno chiedere la rimodulazione dei piani di ammortamento dei debiti residui della seconda linea di credito, dedicata ai contributi previdenziali, e alla terza linea, dedicata ai prestiti personali, alle medesime condizioni economiche oggi vigenti. Di seguito, in dettaglio, le caratteristiche della rimodulazione:

Seconda Linea, contributi previdenziali:

  • E’ possibile rimodulare i finanziamenti per i contributi previdenziali, in 6 oppure in 12 rate, alle medesime condizioni oggi vigenti per Carta Geometri;
  • In presenza di più piani di finanziamento, è possibile scegliere differenti soluzioni, per ogni singolo piano, sempre in 6 o 12 rate;
  • La richiesta ha effetto a partire dalla rata del 15 giugno.

 

Terza Linea, prestiti personali:

  • E’ possibile rimodulare il debito residuo della terza linea di credito, con erogazione di un nuovo prestito, con rate più contenute;
  • In presenza di più utilizzi, è possibile raggruppare i relativi debiti residui in un unico prestito (rata minima euro 166,67);
  • Nessun costo aggiuntivo;
  • La richiesta ha effetto a partire dalla rata del 15 giugno.

Presentare la richiesta è molto semplice: occorre entrare nell’area riservata del sito istituzionale della Cassa, accedere al portale dei servizi bancari e dal menu ‘Comunicazioni’ selezionare la voce ‘Sospensione addebiti Carta Geometri’.

Per maggiori informazioni CLICCA QUI