Bonus professionisti e Casse. Nessuna responsabilita’ sui ritardi

2738

L’Adepp smentisce categoricamente quanto affermato dal deputato del M5S Giovanni Currò sui bonus ai professionisti. In particolare non corrisponde al vero che le Casse dovessero firmare un protocollo d’intesa con i ministeri. Gli enti di previdenza privati sono stati velocissimi nell’aprire le domande, appena è stato loro consentito, e hanno pagato i bonus di marzo e aprile addirittura anticipando le somme con proprie risorse. Per il mese di aprile attendono ancora il rimborso da parte dello Stato. Per pagare il bonus di maggio manca il decreto interministeriale che definisca l’importo dell’indennità e la platea dei destinatari. Più volte le Casse hanno sollecitato questo decreto e ad oggi attendono ancora. Gli enti di previdenza privati di certo non hanno alcuna responsabilità nel ritardo”.