Rapporto Censis, Oliveti (Adepp): “Casse pronte a contrastare povertà e disagio”

445

“Il mondo delle Casse di previdenza private è pronto a fare la propria parte per contrastare i fenomeni di povertà economica e disagio psicologico, soprattutto tra i giovani, causati dalla pandemia e rilevati nell’ultimo rapporto del Censis”. Così Alberto Oliveti, presidente dell’Adepp, intervenuto a Roma alla presentazione del Terzo rapporto Censis-Tendercapital, dedicato in particolare all’analisi degli effetti della pandemia sull’inclusione e sull’esclusione sociale.

“In questi lunghi mesi di crisi, noi abbiamo continuato a pagare regolarmente le pensioni, nostro compito fondamentale – ha proseguito Oliveti –, ma siamo stati anche sostenitori di un welfare emergenziale che ci ha visto erogare sussidi straordinari per circa 370 milioni di euro.

Ora però è il momento in cui serve un rilancio del Paese, che dovrà avvenire attraverso investimenti indirizzati principalmente verso la tecnologia e la formazione, soprattutto per includere i giovani e le donne, tra i soggetti più colpiti dagli effetti economici della pandemia, in questa fase di ripresa.

In questo senso, in qualità anche di presidente dell’Ente previdenziale di medici e odontoiatri, mi piace ricordare il nostro progetto Tech2Doc. Si tratta di una piattaforma digitale – ha concluso Oliveti – offerta gratuitamente a tutti i camici bianchi, realizzata proprio per fare formazione e informazione sui temi dell’innovazione e delle nuove tecnologie a supporto della pratica medica”.