Lombardia. Formare per assumere

218

La Regione Lombardia ha approvato un nuovo bando con l’obiettivo di superare il mismatch tra domanda e offerta di lavoro, permettendo alle imprese di colmare il gap di profili e competenze in fase di assunzione, attraverso il finanziamento di percorsi formativi abbinati ad incentivi occupazionali. La misura costituisce un’opportunità ulteriore rispetto agli interventi in corso di politica attiva e si inserisce nella strategia europea e nazionale di ripresa e di contrasto alla crisi occupazionale.

L’Avviso è rivolto a datori di lavoro aventi unità produttiva/sede operativa ubicata sul territorio di Regione Lombardia, che assumono lavoratori che prima dell’avvio del contratto di lavoro risultavano privi di impiego (di tipo subordinato o parasubordinato) da almeno 30 giorni.

I datori di lavoro devono rientrare nelle seguenti categorie:

  • imprese iscritte, in stato attivo, al Registro Imprese della Camera di Commercio di competenza;
  • Enti del Terzo Settore (organizzazioni di volontariato, associazioni di promozione sociale, enti filantropici, imprese sociali, incluse le cooperative sociali, reti associative, società di mutuo soccorso, associazioni, riconosciute o non riconosciute, fondazioni) iscritti ai registri (regionale/provinciale nelle more dell’attuazione del Registro Nazionale, ai sensi del D.Lgs. 117/2017);
  • associazioni riconosciute e le fondazioni, aventi personalità giuridica e pertanto iscritte al Registro Regionale delle persone giuridiche;
  • lavoratori autonomi esercenti arti o professioni con partita IVA attiva, in forma singola o associata;
  • associazioni e i consorzi tra i soggetti di cui ai punti precedenti.

 

Contributi previsti:

  • Incentivo occupazionale: riconosciuto unicamente per i contratti con le caratteristiche previste nel par. “Caratteristiche per l’agevolazione”, è condizionato alla realizzazione di un percorso formativo ed è differenziato in base alla difficoltà di inserimento nel mercato del lavoro, come segue:
    • Lavoratori fino a 54 anni:  4.000 euro
    • Lavoratrici fino a 54 anni: 6.000 euro
    • Lavoratori a partire da 55 anni: 6.000 euro
    • Lavoratrici a partire da 55 anni: 8.000 euro

A tali importi si aggiunge un ulteriore valore di 1.000 euro se l’assunzione viene effettuata da un datore di lavoro con meno di 50 dipendenti.

  • Voucher Formazione, riconosciuto, a seguito dell’assunzione, a copertura del costo sostenuto per il percorso formativo, fino un valore massimo di 3.000 euro per ciascun lavoratore assunto, a fronte del servizio fruito e della sottoscrizione di un contratto di lavoro subordinato secondo le caratteristiche previste nel par. “Caratteristiche per l’agevolazione”. È riconosciuta la formazione avviata a partire dall’8 luglio 2021, eventualmente anche prima dell’assunzione.
  • Voucher Ricerca e Selezione del Personale: l’azienda può accedere ad un voucher per servizi esterni di ricerca e selezione del personale erogati prima dell’assunzione a copertura del costo degli stessi fino un valore massimo di 500 euro per ciascuna assunzione incentivata. Sono riconosciuti tali servizi erogati a partire dalla dall’8 luglio 2021.

Fino alle ore 12 del 30 giugno 2022 è possibile procedere alla compilazione della domanda attraverso il sistema informativo Bandi online raggiungibile all’indirizzo www.bandi.regione.lombardia.it

Il termine ultimo per la presentazione delle domande di liquidazione è il 30 settembre 2023, ore 12.00.