Enpap. Redditi professionali. Diminuisce il gap di genere

244

“Qualche settimana fa abbiamo dato comunicazione di un aumento complessivo del fatturato di categoria nel 2021: la spesa degli italiani per i servizi di psicologia è aumentata di circa 500 milioni di euro” così l’Ente presieduto da Felice Torricelli.

“Una buona notizia aggiuntiva è che il miglioramento dell’utilizzo dei servizi per il benessere psicologico ha impattato in maniera più decisa sui redditi delle Colleghe: le dichiarazioni ENPAP fornite lo scorso anno indicano un aumento del 28% dei redditi netti per le donne (media 16.700 euro). Per gli uomini l’incremento è del 15% (i redditi netti sono a circa 22.000 euro). Si riduce il divario reddituale di genere (dal 40 al 31%) ma resta ancora l’evidenza di una disparità assolutamente non giustificata”.

Le ricerche mostrano che lo svantaggio delle donne nel reddito ha cause molteplici: stereotipi di genere, interruzioni di carriera ma, soprattutto, disponibilità di ore lavorative ridotta sono fattori che contribuiscono ad acuire le differenze.

Ancora oggi è per lo più sulle donne che ricadono le esigenze di assistenza familiare e, per loro, le responsabilità familiari sono spesso motivo di interruzione di carriera, e così accumulano meno esperienza nel tempo rispetto agli uomini e rischiano di perdere anche opportunità di crescita professionale, nei periodi di lontananza dal lavoro.

ENPAP ha avviato da tempo azioni pratiche e con un alto impatto culturale, finalizzate a liberare le energie lavorative delle Iscritte:

  • Dal 2015 è stato introdotto il contributo di genitorialità (https://www.enpap.it/servizi-per-te/contributo-paternita-e-genitorialita/), come misura che consente ad entrambi i genitori di conciliare meglio gli impegni professionali e parentali, con l’obiettivo primario di permettere loro di prendersi cura dei figli in modo condiviso.
  • Viene erogato un contributo fino a 12.000 euro all’anno per il sostegno ai familiari (genitori, figli, partner) in condizione di non autosufficienza (https://www.enpap.it/servizi-per-te/assistenza-inabili/).
  • È attivo il Pacchetto Maternità (https://www.enpap.it/servizi-per-te/pacchetto-maternita/), una copertura assicurativa che consente alle Iscritte ENPAP in gravidanza di accedere gratuitamente a una serie di prestazioni sanitarie di profilassi pre e post parto per un controvalore fino a 2.000 euro.
  • È in attuazione l’estensione di ulteriori tre mesi del contributo di maternità per le Colleghe a più basso reddito in caso di nascita, adozione e affidamento (dalla prossima settimana sarà possibile presentare domanda).
  • Con il lavoro della Commissione per le Pari Opportunità sono allo studio azioni di modifica dello Statuto e dei Regolamenti per rendere sempre più effettiva la partecipazione delle Colleghe alla vita istituzionale dell’Ente.

“Al di là del loro pur sensibile effetto concreto, queste innovazioni hanno consentito di condurre azioni di sensibilizzazione verso il superamento dei pregiudizi culturali, di cui il nostro Paese e anche la nostra professione hanno ancora tanto bisogno”.