Enpacl. Approvato il Bilancio 2023. 292 milioni di ricavi e quasi 100 milioni di avanzo

35

Il 23 aprile 2024 l’Assemblea dei Delegati dell’ENPACL ha approvato il bilancio consuntivo per l’anno 2023.

Ricavi per 292 milioni di euro (+ 6,2% rispetto al 2022), un avanzo di esercizio di quasi 100 milioni e un patrimonio che supera la cifra di 1,63 miliardi di euro (+6,5%), tale da garantire oltre 10 volte la spesa per pensioni in essere.

Questi i numeri principali che fotografano il bilancio 2023 dell’Ente, arricchito da una relazione sulla gestione integrata con fattori di sostenibilità, redatta in conformità ai principi previsti dal GRI (Global Reporting Initiative) e certificata da un ente terzo, best practice del settore degli Enti privatizzati. L’ENPACL, infatti, svolge da anni l’analisi di coerenza dei propri obiettivi strategici rispetto ai Sustainable Development Goals dell’Agenza 2030 per lo sviluppo sostenibile.

Nel 2023 si sono iscritti 1.078 Consulenti del Lavoro (di cui 494 donne).

Il numero degli associati all’ENPACL al 31 dicembre 2023 è stato 25.265, di cui il 47% donna, a conferma di un trend iniziato già da anni e che vede 7 Regioni (Emilia-Romagna, Lazio, Liguria, Marche, Piemonte, Sardegna, Umbria) a maggioranza femminile.

Al riguardo, l’ENPACL ha di recente conseguito la certificazione di parità di genere in base alla prassi UNI/PdR 125:2022 e, nel 2023, si era dotato di un nuovo Statuto e di un nuovo Regolamento elettorale, così da favorire la promozione di genere nell’accesso alle cariche elettive (Assemblea dei Delegati e Consiglio di Amministrazione).

Nel corso del 2023, infine, l’ENPACL ha mantenuto la validità del proprio sistema qualità, che si compone del Modello ex d.lgs. 231/2001 nonché delle certificazioni ISO9001, SA8000, ISO 27001, ISO37001, Asse.Co. e della nuova UNI/PdR 125:2022.

L’ENPACL nel 2023 ha erogato 11.570 assegni pensionistici.

Va sottolineato che l’Ente riconosce nel montante degli iscritti, unico nel panorama della previdenza dei liberi professionisti, ben il 75% della contribuzione integrativa versata dagli iscritti.

Il fatturato IVA complessivamente dichiarato dalla Categoria nel 2023 (prodotto nel 2022) ha avuto un aumento rispetto all’anno precedente e si è attestato a 2,52 miliardi di euro (+5,0%), per una media pro-capite di 104.000 euro. Il reddito professionale medio si è attestato a 51.000 euro.

Il bilancio 2023 – afferma il Presidente Visparelli – conferma la sostenibilità dei conti dell’ENPACL e il nostro impegno per garantire pensioni adeguate agli iscritti. La crescita del fatturato complessivo della Categoria dimostra la vitalità della nostra professione. Sono orgoglioso di lasciare un Ente in salute, che pone l’iscritto al centro della propria missione e privilegia i montanti e le pensioni rispetto al patrimonio finanziario.” Il Presidente Visparelli, infatti, con l’approvazione del consuntivo 2023 e dopo 13 anni consecutivi lascia il vertice dell’ENPACL. Proprio il 24 aprile si terranno le elezioni per il rinnovo del Consiglio di Amministrazione per il mandato 2024-2028.