Enpap. Più 3,08% sulle pensioni

L’ENPAP (Ente Nazionale di Previdenza ed Assistenza per gli Psicologi) ha annunciato che è stata accreditata, sul risparmio pensionistico di ciascun iscritto alla Cassa di Previdenza, la maggior rivalutazione del montante contributivo per l’anno 2016, che così diventa del 3,08%, con aumento del 2,58% rispetto al calcolo basato sulla media quinquennale del PIL per quell’anno (0,50%).

Il nulla osta dei Ministeri vigilanti (Lavoro ed Economia) è arrivato dopo diversi mesi di attesa ed ha consentito di rendere operativa la decisione assunta a suo tempo dal Consiglio di amministrazione sulla base dei risultati di gestione del patrimonio registrati a bilancio. ENPAP è uno dei pochi Enti di previdenza dei professionisti ad avere la possibilità di rivalutare il risparmio accantonato dagli Iscritti in base ai risultati degli investimenti e non in base all’andamento del PIL italiano.

Una possibilità che dà risultati molto concreti in termini di importo della pensione. Inoltre, in questi giorni (entro il 1° Ottobre 2018), gli Psicologi iscritti all’Ente devono presentare la comunicazione reddituale con la facoltà di scegliere la percentuale di contribuzione sul reddito conseguito nell’anno 2017 (da selezionare tra un massimo del 20% ed un minimo del 10% con incrementi di un punto percentuale) utile per l’accantonamento sul conto pensionistico. Scegliendo una percentuale maggiore l’iscritto potrà aumentare l’importo della sua futura pensione e otterrà un immediato guadagno fiscale, perché i contributi (soggettivo e maternità) sono interamente deducibili.

Il Presidente ENPAP, Felice Damiano Torricelli, ha dichiarato: “È un’ottima notizia per gli Psicologi che, per il secondo anno di seguito, si vedono riconosciute percentuali di rivalutazione pensionistica sei volte più alte di quelle base. Conto che queste informazioni siano un incentivo a guardare con più fiducia al nostro futuro previdenziale e alle scelte contributive che, proprio in questi giorni, tutti gli Psicologi liberi professionisti si accingono a fare”.

 

ENPAP – Ente Nazionale di Previdenza e Assistenza per gli Psicologi, con sede a Roma, è stato costituito con decreto legislativo n. 103 del 1996 in favore degli iscritti all’Albo degli Psicologi che esercitano l’attività come liberi professionisti in base alla legge n. 56 del 1989 sull’ordinamento professionale di psicologo. ENPAP eroga ai propri iscritti prestazioni previdenziali di vecchiaia e di invalidità oltre ai trattamenti di reversibilità ai superstiti. L’importo della pensione è determinato secondo il sistema contributivo, di cui all’art. 1 della legge n. 335/95.

L’Ente fornisce anche numerose prestazioni assistenziali. Gli iscritti ENPAP al 31/12/2017 sono oltre 57.774.

Per ulteriori informazioni: Pietro Cobor – Ufficio Stampa ENPAP Tel. 3357184166 Email ufficiostampa@enpap.it