Enasarco. Un welfare più esteso ed innovativo

13

Due anni e mezzo fa, all’indomani dell’elezione dell’Assemblea dei delegati e del Consiglio di Amministrazione della Fondazione Enasarco, abbiamo stabilito di mettere i nostri iscritti al centro del progetto di rinnovamento. Abbiamo deciso di garantire la qualità dei nostri servizi e del welfare agli iscritti: gli agenti, i rappresentanti di commercio ed i consulenti finanziari, sia in attività che pensionati.

La Fondazione ha pubblicato, ormai da qualche giorno, il nuovo Programma delle prestazioni integrative per l’anno 2019 nel quale, come preannunciato, non mancano importanti cambiamenti.

Il Consiglio di Amministrazione, infatti, ha introdotto una nuova prestazione volta a rispondere alle esigenze della categoria. Si tratta del contributo per l’acquisto, il noleggio auto a lungo termine e il leasing di veicoli categoria euro 6 e di motoveicoli di categoria equivalente (euro 4).

L’intervento sui temi del welfare non passano solo per l’implementazione delle prestazioni, ma anche per l’ampliamento della platea degli iscritti ai quali può essere garantito l’accesso alle misure di sostegno, affinché la Fondazione possa sostenere attività ed esigenze dei contribuenti.

Per questo sono stati ridotti, rispetto al passato, i requisiti contributivi minimi per poter usufruire delle prestazioni: da quest’anno si definisce agente in attività l’iscritto che ha almeno un contratto di agenzia in essere e un’anzianità contributiva complessiva di un anno entro l’ultimo triennio.

Altro tema prestazionale a cui teniamo particolarmente da anni, è il riconoscimento del contributo per formazione ed aggiornamento professionale con una copertura del 50% della spesa sostenuta, fino a un massimo di 1.500 euro all’anno. Al percorso finora intrapreso, abbiamo ritenuto opportuno aggiungere anche il rimborso per le tasse delle scuole medie superiori e incrementato il numero di argomenti ammessi, comprendendo quelli economico-finanziari.

Inoltre, per il 2019 sono aumentati gli importi dei contributi per libri scolastici, estesi anche ai testi universitari, per i soggiorni estivi, per gli asili nido e per quanto previsto a titolo di contributo infortunio.

Con questo nuovo programma vogliamo soddisfare le esigenze della nostra platea a 360 gradi, garantendo la formazione, elemento fondamentale per migliorarsi nel mondo del lavoro, il sostegno alle famiglie (contributi per nascita, adozione, maternità, asili nido, contributo per figli disabili) e ai giovani (premi studio, contributo per acquisto di libri scolastici, premio per tesi di laurea in materia di contratto di agenzia e previdenza integrativa).

La nostra attenzione naturalmente tiene conto anche degli agenti, rappresentanti e dei consulenti finanziari pensionati, per i quali sono previsti sia il contributo per case di riposo, sia quello per assistenza personale permanente.

Mi preme sottolineare infine che sono confermate, anche quest’anno, le erogazioni straordinarie di assistenza e solidarietà in particolari situazioni di stati di bisogno, tra cui quelle causate da calamità naturali.

Vogliamo assicurare concretamente la massima vicinanza ai nostri iscritti, in un momento sociale ed economico non facile, riaffermando che il processo di modernizzazione della Fondazione Enasarco sta andando avanti con fermezza e convinzione. Proseguiremo, tra l’altro, nel cammino già intrapreso di digitalizzazione e informatizzazione dei servizi.

A tal proposito, a partire dal 1° marzo, il canale telematico sarà l’unico attraverso il quale inoltrare la domanda di pensione sarà sufficiente accedere all’area riservata inEnasarco e in pochi semplici passaggi si potrà inviare la richiesta della prestazione.

Per scaricare il nuovo regolamento per eventuali consultazioni e informazioni cliccare su http://www.enasarco.it/Allegati/de6915e9-d6dc-4178-bde2-f8bd5c916c53.olts