L’AdEPP in audizione al Senato

248

MALAGNINO:  “IL GOVERNO SI IMPEGNI ANCHE A FAVORE DEI GIOVANI PROFESSIONISTI ATTRAVERSO UN SISTEMA EQUO, ADEGUATO E SOSTENIBILE.” LIBERARE RISORSE PER UN WELFARE DEI PROFESSIONISTI ALLARGATO ED INTEGRATO“Abbiamo chiesto che nel Decreto Legge n. 76 del 28 giugno 2013 recante i primi interventi urgenti per la promozione dell’occupazione, in particolare giovanile, vengano inserite misure a sostegno del lavoro autonomo e in particolare a favore die giovani professionisti sia nella fase dello start up sia nei momenti di gap lavorativo – ha dichiarato il vice Presidente Vicario, Giampiero Malagnino, all’uscita dell’audizione delle Commissioni 6° e 11° riunite, tenutasi questo pomeriggio in Senato.

“Le misure richieste potrebbero non avere bisogno di ulteriori coperture finanziarie in quanto –  è stato sottolineato dal Vice Presidente Malagnino – un regime di tassazione più equo potrebbe liberare risorse importanti  così come ulteriori risparmi dovuti alla spending review, se lasciati nelle casse degli Enti di previdenza privatizzati, potrebbero essere impiegati per la  costruzione di un sistema di sostegno delle professioni in linea con quanto già messo in atto negli altri paesi dell’Unione Europea”.

“Al Presidente della Commissione lavoro, Maurizio Sacconi – ha concluso Malagnino – abbiamo evidenziato come il reddito dei professionisti sia previdenzialmente utile solo intorno ai 37/38 anni, creando così una situazione che registra, dopo 30 anni di contribuzione, un tasso di sostituzione basso. Si pone allora la questione dell’adeguatezza delle prestazioni future, un problema che non ha interessato le politiche messe in atto dall’ex Ministro, Elsa Fornero, preoccupata solo della sostenibilità del sistema, e che deve diventare, invece, il centro dell’agire del futuro Governo. Accompagnare il professionista in tutto l’arco della vita lavorativa, aiutare il giovane nell’accesso al credito e garantire una formazione continua, sono i passi necessari  per creare un sistema equo, adeguato e sostenibile”.

 

Roma 9 luglio 2013