Due infografiche per capire come si approva il Bilancio europeo e quanto spende l’Italia

651

Basta cliccare sul link

http://www.europarl.europa.eu/news/it/news-room/content/20151120STO03811/html/Bilancio-UE-2016-la-lunga-strada-verso-un-accordo

per conoscere tutti passaggi necessari affinché si arrivi all’approvazione del Bilancio 2016. Un processo lungo che dura mesi e che ha un iter quanto meno “complesso”, il voto in plenaria può durare ore seguito da settimane di negoziati con il Consiglio.

Ma se siete interessati a capire come vengano spesi i fondi della Ue e da dove provengono, c’è un’altra infografica a nostra disposizione. In questa basta cliccare sul Paese di appartenenza ed ecco apparire i numeri “incriminati” ossia in che misura l’Italia contribuisce al bilancio Ue

http://www.europarl.europa.eu/news/it/news-room/content/20141202IFG82334/html/EU-budget-explained-expenditure-and-contribution-by-member-state

Ma, oggi, nell’analisi dei saldi di bilancio europeo dei singoli Paesi membri occorre tener conto che la Commissione Europea ha accettato la richiesta del Presidente Hollande, dopo i tragici fatti di Parigi, di escludere le voci di costo destinate alla difesa dal Patto di Stabilità.

“La Francia deve affrontare gravi atti di terrorismo e sostenere spese supplementari che non devono avere lo stesso trattamento degli altri costi contenuti nel Patto di Stabilità ed il principio vale anche per gli altri Paesi”, ha dichiarato il Presidente della Commissione europea, Jean Claude Juncker, confermando la flessibilità nelle spese per la difesa.