INPGI, gli sgravi funzionano. Camporese: “Un dato importante ma…”

216
Tempo di primi bilanci all’Inpgi dopo la messa in campo degli sgravi previdenziali che dovrebbero facilitare nuove assunzioni o  trasformazioni dei contratti a tempo determinato in contratti a tempo indeterminato dei giornalisti. Le domande di esonero contributivo pervenute ad oggi sono 870. Di queste circa 600 sono per nuove assunzioni. Le rimanenti sono, invece, per trasformazioni di contratti a termine.
“Si tratta di un dato importante e positivo, anche se non sufficiente a bilanciare l’enorme perdita di posti di lavoro che il giornalismo italiano ha subito negli ultimi sei anni – così il Presidente dell’INPGI, Andrea Camporese che sottolinea: “. Il tema del mercato del lavoro, direttamente connesso all’utilizzo massiccio degli ammortizzatori sociali resta dirimente in ambito previdenziale. Fnsi e Fieg, impegnate nella trattativa per il rinnovo contrattuale, possono invertire la tendenza anche con il sostegno di Inpgi. Troppo spesso, tra demagogia e interessi elettorali, alcuni dimenticano quanto l’Inpgi sia stato un baluardo a difesa dei giornalisti, delle loro famiglie e delle aziende in difficoltà, mettendo in campo centinaia di milioni di euro e difendendo una storia di solidarietà”.