Casse e Bilanci. “In buon salute”. Aumentano gli iscritti

950

C’è un dato che unisce gli Enti di previdenza aderenti ad AdEPP: anche la gestione 2019 si chiude, per chi ha approvato il proprio Bilancio, con un segno positivo, dai geometri ai medici, dagli architetti ai psicologi. E se da una parte il presidente della Cassa dei medici e odontoiatri lo definisce “Il bilancio migliore di sempre, Buono, Cassa geometri  sottolinea “la costante ripresa dei redditi dovuta anche alla capacità della categoria di rispondere alle esigenze di mercato”. Degno di nota ancge il dato che “certifica” l’aumento degli iscritti. E l’Ente di previdenza degli psicologi diventa sempre più “rosa”.

Diamo i numeri…in ordine sparso

Inarcassa chiude il Bilancio con un avanzo economico di “805,9 milioni di euro ed un patrimonio netto di oltre 11,4 miliardi” (favorito anche dal “rendimento lordo contabile, che è pari al 4,86%”).

Cassa Geometri  per l’esercizio 2019 porta a casa un risultato economico di 44,6 milioni di euro (+8 milioni di euro rispetto al risultato atteso nell’aggiornamento previsionale 2019), in crescita rispetto ai 38,7 milioni del consuntivo 2018.

Enpam ha approvato il bilancio consuntivo del 2019 chiudendo con con un utile di 1,739 miliardi di euro. Il risultato dell’ente di previdenza dei medici e degli odontoiatri è in rialzo di quasi 620 milioni rispetto alle stime del preconsuntivo approvato a novembre: si tratta, da sempre, del miglior risultato mai conseguito nella gestione del patrimonio Enpam. Tra l’altro, superiore di circa 890 milioni di euro, a quello che era il bilancio di previsione sempre per il 2019.

L’Enpap (Ente nazionale di previdenza ed assistenza degli psicologi) Il Bilancio 2019  evidenzia un risultato finanziario di 163,9 milioni di euro in crescita del 14% rispetto ai 143,7 milioni di euro del 2018 e un utile pari a 37,7 milioni (30,7 milioni nel 2018). Il patrimonio mobiliare e immobiliare sale a 1,6 miliardi (1,3 nel 2018) registrando un incremento del 21,5%, mentre il patrimonio netto contabile è superiore ai 143 milioni di euro. Il rendimento netto degli investimenti è di 41,1 milioni pari alla redditività lorda del +3,85% e al +2,92 netto. Sale anche il numero degli Iscritti all’Ente: a fine 2019 sono 64.366 gli attivi, con un incremento del 5,4% (61.068 nel 2018), di cui più dell’86% Psicologhe.

Cosa dicono i Presidenti?

“Consegno alla prossima gestione – dichiara il Presidente Inarcassa Giuseppe Santoro – un risultato di bilancio mai raggiunto prima, nella consapevolezza che i sacrifici fatti sino ad oggi possono essere messi a rischio dai gravissimi effetti della pandemia di questi ultimi mesi. Alle generazioni future – prosegue Santoro – spetterà l’onore e l’onere di proseguire su un percorso di rigore, trasparenza ed unità che ha contraddistinto questa gestione. Guardiamo con estrema attenzione e fiducia – conclude il presidente – alle scelte che il Governo adotterà per traghettare il Paese in una ripresa rapida e concreta, capace di riportare l’Italia ai livelli raggiunti, seppur con fatica, nel 2019”.

“La costante ripresa dei redditi non solo conferma l’arresto della contrazione negli anni precedenti causata dalla  crisi del comparto dell’edilizia ma è la risposta concreta alle azioni che come categoria stiamo continuando a portare avanti per consolidare la capacità dei geometri di rispondere alle esigenze del mercato” – ha dichiarato Diego Buono, Presidente Cassa Geometri  – “Oggi, alla luce degli eventi legati al COVID-19, siamo impegnati al fine  di non disperdere questo risultato e proprio in tal senso abbiamo messo in campo un ampio ventaglio di misure.

“È il bilancio migliore di sempre. Con questi numeri l’Enpam può pensare di affrontare lo scenario post bellico del dopo il coronavirus con minori preoccupazioni di altri – commenta il presidente Alberto Oliveti –. Grazie a questi risultati economici abbiamo potuto approvare aiuti aggiuntivi per i medici e gli odontoiatri, come l’assegno di mille euro al mese per i liberi professionisti. Ora possiamo pensare a misure integrative per i giovani che si sono appena affacciati alla professione, per i pensionati che continuano a lavorare e per i più fragili, come vedove e orfani, che sono rimasti tagliati fuori dai sussidi statali perché percepiscono pensioni di reversibilità, anche se minime”.

Felice Damiano Torricelli, presidente Enpap “Anche quest’anno il risultato della Gestione è più che soddisfacente. Come sempre, abbiamo perseguito l’obiettivo della massima tutela della contribuzione degli Psicologi, nell’ottica della trasparenza e della creazione di maggior valore per il loro futuro pensionistico. L’Ente si è già attivato per fronteggiare non solo i rischi finanziari legati alla diffusione del Covid-19, ma anche per individuare linee precise di intervento a sostegno dei suoi Iscritti che dovessero restare scoperte dalle garanzie dello Stato, per coloro che hanno subito le ricadute economiche delle norme emergenziali per la pandemia”.