Poeta (Epap)-Bonus 600 euro per tutte le istanze pervenute

720

Pubblicato il Decreto interministeriale, Ministero del Lavoro e delle Politiche sociali insieme con il MEF, che oltre a riconoscere una indennità pari a 600 euro per il mese di marzo 2020 a favore dei lavoratori danneggiati dal virus COVID-19 e non coperti da precedenti interventi, modifica il Decreto Interministeriale dello scorso 28 marzo 2020, disponendo l’utilizzo di ulteriori 80 milioni di euro per il finanziamento del contributo ex art. 44 DL Cura Italia a beneficio dei professionisti iscritti a forme di previdenza obbligatorie rimasti esclusi dal bonus per il mese di marzo 2020.

“L’Epap disporrà il pagamento anticipando la spesa e liquidando tutte le istanze pervenute e già istruite per il mese di marzo – ha commentato il Presidente dell’Epap Stefano Poeta – sottolineando come l’impegno di Epap è al fianco di Adepp che continua nell’incessante lavoro affinché il prossimo decreto possa ampliare la platea degli iscritti colpiti da una violenta crisi professionale legata all’emergenza Covid-19”.

“Questa pandemia – conclude il Presidente Poeta – costringe tutto il sistema previdenziale a dover necessariamente ripensare il proprio ruolo in un quadro più ampio di garanzie normative capaci di dettare regole condivise. Solo questo quadro condiviso, giuridico e normativo, può ricostituire legami di fiducia senza i quali non sarà possibile uscire dalla crisi globale che stiamo vivendo, promuovere responsabilità personali e collettive, garantire pari opportunità, tutelare e proteggere i soggetti in difficoltà”.