Casse. Arrivano i primi rimborsi per bonus marzo

696

Mentre gli Enti di previdenza hanno inviato ai Ministeri competenti l’elenco dei beneficiari del bonus di aprile e sono in attesa del decreto interministeriale per erogare quelli di maggio, il Ministero del Lavoro ha iniziato a inviare i primi rimborsi per il mese di marzo, anticipato dalle Casse.

A Cassa Forense che a marzo aveva oltrepassato i 140mila bonus sono arrivati circa 83 milioni, ad Inarcassa sono stati restituiti 59 milioni, ricordiamo che aveva raggiunto quota 98mila istanze.

Enpam ha ricevuto un bonifico di 20milioni mentre la Cassa dei dottori commercialisti 15 milinoni e 657mila.

Infine, 10mila sono i consulenti del lavoro che hanno ricevuto i 600 euro a marzo per un costo per la cassa di 6 milioni di euro, tutti rimborsati fino all’ultimo euro.

All’Ente di previdenza degli psicologi, presieduto da Felice Damiano Torricelli, sono stati rimborsati 20.020.800 euro per 33.368 bonus erogati.

Ora si attendono quelli di aprile visto che le Casse hanno anticipato il secondo bonus sia agli iscritti che avevano ricevuto quello di marzo sia ai nuovi richiedenti visto che la platea dei beneficiari è aumentata grazie all’ampliamento dei requisiti per l’accesso avvenuto grazie alle correzioni chieste ed ottenute dalle Casse e riportate nel decreto del 29 maggio scorso.

Al bonus di aprile, a differenza di quello di marzo, può infatti accedere anche chi è iscritto a più enti di previdenza.