Dl Ristori. Una norma anche sull’elezione di Ordini e Collegi professionali.

707

“Misure urgenti in tema di prove orali del concorso notarile e dell’esame di abilitazione all’esercizio della professione forense  nonche’ in materia di elezioni degli organi territoriali e nazionali degli ordini professionali” è questo il titolo dell’art.254 contenuto nel Dl Ristori Bis pubblicato in Gazzetta Ufficiale lo scorso 10 novembre..

Una norma che entra anche in un tema molto dibattito nei giorni scorsi ossia le elezioni degli ordini professionali e che aveva riguardato anche quello dei giornalisti italiani, governance scaduta ormai da quasi un anno. Le elezioni dell’Ordine nazionale dei giornalisti era stata più volte annunciata e poi rimandata causa pandemia.

Oggi il Dl specifica che “Il rinnovo degli organi collegiali degli Ordini e dei Collegi professionali, nazionali e territoriali può avvenire, in tutto o in parte, secondo modalità telematiche, nel rispetto dei principi di segretezza e libertà nella partecipazione al voto”.

L’articolo al comma 3, inoltre, sottolinea che “Il Consiglio Nazionale dell’Ordine o del Collegio stabilisce, con proprio regolamento da adottarsi, secondo le norme previste dai rispettivi ordinamenti, entro 60 giorni dalla data di entrata in vigore del presente decreto, le modalità di espressione del voto a distanza e le procedure di insediamento degli organi”.