Serracchiani, Pd “I Professionisti sono già i nuovi poveri”

591

Così la Presidente della Commissione Lavoro della Camera dei deputati, Debora Serracchiani, intervenuta alla presentazione del X Rapporto AdEPP, che ha anche sottolineato come sia necessario “inserire nel Recovery fund aiuti anche per i liberi professionisti e superare la divisione, sempre rispetto alle politiche di sostegno, tra lavoro dipendente e lavoro autonomo. Ci vogliono garanzie universali”.

“Dobbiamo inoltre superare la norma sia sul tetto del 5% da destinare agli aiuti per gli iscritti sia sulla sostenibilità a 50 anni prevista per le Casse di previdenza, che è effettivamente un freno che ha impedito anche in tempo di pandemia di estendere le prestazioni previdenziali per i loro iscritti. Bisogna convincere chiaramente il MEF e la Ragioneria generale dello Stato ma credo che su questo punto ci sia condivisione”.

“Debbo dire che ho trovato molto interessante la relazione del presidente Oliveti perchè fornisce una fotografia del sistema e ci da spunti interessanti per intervenire. Noi abbiamo bisogno di allargare le tutele anche al mondo delle professioni. Credo che si possa pensare di diminuire, per esempio, la tassazione dal 26% al 20% e utilizzare quella leva per pensare ad un sistema di ammortizzatori sociali”.

“Sull’age e sul gender pay gap dobbiamo fare uno sforzo in più. Ricordo che una delle linee guida del Recovery Plan è sulla parità di genere. Saremmo degli sciocchi se non utilizzassimo le risorse europee per modernizzare il Paese e superare questi gap”.

“Sul Recovery Plan abbiamo messo come partito di maggioranza un accento particolare sui professionisti perchè sono già i nuovi poveri e i dati sono assolutamente allarmanti e ci dicono che l’intervento è assolutamente necessario e dovrà essere organico, ampio e di sistema anche per quelle che saranno le riforme nazionali”.