Unione dei mercati dei capitali. L’Europa va avanti

629

Il 3 dicembre 2020 il Consiglio ha approvato una serie di conclusioni sul nuovo Piano d’azione della Commissione sull’Unione dei mercati dei capitali (Capital Market Union), pubblicato il 24 settembre 2020.

Come noto la CMU è un progetto politico a lungo termine che mira a realizzare un mercato unico per i capitali in tutta l’UE. Il suo obiettivo è far fluire investimenti e risparmi in tutti gli Stati membri a vantaggio di cittadini, imprese e investitori. Secondo il Consiglio, il progresso verso una vera unione dei mercati di capitali è diventato più urgente nel contesto della crisi COVID-19 e della necessaria conversione a un’economia digitale e sostenibile. La CMU porterà a un aumento del fabbisogno di finanziamento da parte delle imprese e delle PMI dell’UE, che non può essere sostenuto solo dalle banche.

Nel nuovo Piano d’azione la Commissione ha delineato una serie di misure intese a realizzare progressi concreti e fornire un indirizzo politico per i futuri lavori del settore. Le conclusioni definiscono le priorità del Consiglio tra le misure delineate, allo scopo di fornire orientamenti alla Commissione nella preparazione della futura legislazione e delle iniziative non legislative.