L’Enpam si illumina del Tricolore per ricordare medici e dentisti morti per Covid

101
Domani sera a partire dalle 19 – in occasione della prima Giornata nazionale dedicata al personale sanitario – la facciata della sede Enpam, a Roma, sarà illuminata da un enorme Tricolore listato a lutto dentro al quale scorreranno i nomi di tutti i medici e gli odontoiatri caduti lottando contro il Covid.
 
Un’iniziativa che si inserisce nel calendario di eventi di Piazza della Salute, progetto della Fondazione Enpam, resa possibile grazie alla collaborazione del Municipio Roma 1 – Centro.
 
La proiezione, trasmessa qui in diretta dalle 19 alle 24, sarà l’ultimo atto delle celebrazioni dedicate ai 324 camici bianchi scomparsi a causa del Covid – i cui nomi e cognomi si alterneranno sulla facciata della sede di piazza Vittorio Emanuele II – che inizieranno in mattinata con una cerimonia organizzata dalla Fnomceo, la Federazione degli Ordini dei medici e degli odontoiatri.
 
In coda all’iniziativa della Federazione – a cui interverranno, tra gli altri, i presidenti di Senato e Camera, Elisabetta Casellati e Roberto Fico, e il ministro della Salute, Roberto Speranza – il presidente dell’ente previdenziale dei medici e degli odontoiatri, Alberto Oliveti, presenterà la stele elettronica permanente che proietterà, all’ingresso della nuova area archeologica sotto la sede Enpam, i nomi dei camici bianchi scomparsi.
 
Per seguire in diretta streaming la celebrazione mattutina della Fnomceo, ci si può collegare a questo link.
 
La Giornata nazionale del Personale sanitario, sociosanitario, socioassistenziale e del volontariato è stata istituita dal Parlamento con una legge approvata all’unanimità, lo scorso 4 novembre, ed è pensata come un “momento per onorare il lavoro, l’impegno, la professionalità e il sacrificio del personale medico, sanitario, sociosanitario, socioassistenziale e del volontariato nel corso della pandemia da Coronavirus nell’anno 2020″.
 
Il link per seguire la videoproiezione Enpam (dalle 19 alle 24)
 
La cerimonia della Fnomceo (dalle 10):