Newsletter “Professioni in Europa” – Febbraio 2023

254

Questo numero della newsletter Professioni in Europa  riporta alcuni aggiornamenti su politiche e programmi dell’Unione europea. La Commissione sta adottando un pacchetto di decisioni di infrazione a causa della mancata comunicazione da parte degli Stati membri delle misure adottate per il recepimento delle direttive UE nel diritto nazionale.

il Consiglio ha adottato la raccomandazione sul reddito minimo adeguato e, sempre in tema sociale, la Commissione ha presentato un’iniziativa per rafforzare e promuovere ulteriormente il dialogo sociale con azioni concrete a livello nazionale ed europeo.

La Newsletter vuole portare all’attenzione del lettore la riunione del Consiglio europeo in cui sono state adottate conclusioni sull’Ucraina, l’economia, la migrazione e la riunione del Consiglio Affari economici e finanziari. Nella sessione plenaria di gennaio del Comitato economico e sociale europeo (CESE) il ministro svedese per gli Affari europei, Jessika Roswall, ha presentato le priorità della nuova presidenza del Consiglio dell’Unione europea.

La Commissione e l’OCSE hanno presentato i primi Profili nazionali sul cancro. Mentre, i rappresentanti delle Accademie scientifiche europee hanno presentato il loro ultimo rapporto sull’agricoltura rigenerativa. Il CINEA lancia un nuovo dashboard pubblico che racchiude tutti i suoi progetti e programmi.

Attraverso il Panel di cittadini sui rifiuti alimentari sono state raccolte 23 raccomandazioni per accelerare la riduzione dei rifiuti alimentari nell’UE. Inoltre, la Commissione ha presentato un Piano industriale Green Deal per migliorare la competitività dell’industria europea. La Newsletter vuole inoltre aggiornare i lettori riguardo al Fondo del Consiglio europeo per l’innovazione che investirà un totale di 331 milioni di euro in start-up innovative deep tech.

Il Gruppo BEI ha presentato i risultati della sua attività in Italia nel 2022. L’Unione Europea – insieme alla Coalizione internazionale G7+ per il tetto ai prezzi – ha adottato ulteriori tetti ai prezzi dei prodotti petroliferi russi trasportati via mare.